Cicerchie: proprietà nutrizionali, benefici, uso e controindicazioni

Le cicerchie, nome scientifico Lathyrus sativus, sono legumi appartenenti alla famiglia delle Fabaceae. Prediligono terreni poveri, condizioni climatiche difficili, climi caldi e torridi. Di conseguenza, vengono coltivate principalmente in Asia ed Africa orientale. In Italia, la cicerchia è presente in alcune regioni del centro-sud come Lazio, Marche, Molise, Puglia ed Umbria. Le cicerchie sono simili a […]

L’articolo Cicerchie: proprietà nutrizionali, benefici, uso e controindicazioni sembra essere il primo su Vivere in Benessere.

Un decalogo per resistere al freddo


Dal Ministero della Salute i consigli per superare l’emergenza

Varie_10829.jpg

Il clima artico che sta affliggendo l’Italia in questi giorni può causare gravi problemi di salute. Le temperature molto più basse della media stagionale non solo favoriscono l’incremento delle sindromi influenzali, ma anche la recrudescenza di sintomi relativi a malattie croniche come quelle che riguardano l’apparato respiratorio, quello cardiovascolare e quello muscolo-scheletrico. In alcuni casi, si arriva all’ipotermia e all’assideramento, eventualità purtroppo rese reali in questi giorni, come racconta la cronaca.
Il Ministero della Salute ha messo a punto una guida e un decalogo per prevenire e combattere gli effetti delle basse temperature sulla salute. Si tratta di alcune semplici regole per affrontare nel migliore dei modi il periodo più freddo dell’anno e proteggersi dai malanni dell’inverno.
Ecco cosa si deve e non si deve fare:
1. Regolate la temperatura degli ambienti …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | freddo, influenza, cuore,

Acne addio grazie al laser frazionato


Intervento risolutivo per eliminare le cicatrici

Acne_3231.jpg

L’acne è un disturbo che si presenta generalmente tra gli adolescenti, ma che può comparire anche in età adulta fino ai 26 anni, e in casi più rari anche negli over 26.
“Non si deve mai sottovalutare l’ance, anzi, è necessario curarla tempestivamente per ridurre il rischio di generare cicatrici residue”, avverte il dottor Fernando Bianchi, medico estetico e specialista in dermatologia perché “più la manifestazione acneica è intensa e prolungata, più sarà la possibilità di sviluppare cicatrici post-acneiche“.
Le cicatrici da acne sono dei segni presenti su una pelle che ha sofferto di acne nodulocistica, ma non sono da considerare come una patologia, bensì come un problema estetico. Nell’ambito della dermatologia il trattamento delle cicatrici da acne è molto diffuso perché questi segni si formano in aree esposte, come il viso, creando numerosi disagi estetici alle persone che …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | acne, pelle, laser,

Carciofo: proprietà, benefici, usi e controindicazioni

Una pianta mediterranea come il carciofo non può mancare assolutamente sulle nostre tavole. Protagonista indiscusso di innumerevoli ricette (come le lasagne o il risotto ai carciofi), ma altrettanto importante quando il tema da affrontare è la salute. Ma per cosa in particolare si dimostra adatto? È proprio questo l’argomento di oggi. Vediamo dunque le proprietà del […]

L’articolo Carciofo: proprietà, benefici, usi e controindicazioni sembra essere il primo su Vivere in Benessere.

Cervello, dove operarsi in Italia?


La classifica degli ospedali più performanti

Varie_2406.jpg

Il cervello è la centralina di comando di tutte le funzioni del nostro organismo. Respiro, battito cardiaco, coordinazione dei movimenti, equilibrio, linguaggio, emozioni, apprendimento.
Sono tutte attività coordinate da questo prezioso organo, detto più correttamente encefalo, che è suddiviso in tre aree: tronco encefalico, cervelletto e cervello vero e proprio. Come le altre parti del corpo, anch’esso può essere bersagliato da gravi patologie, quali forme tumorali, aneurismi o ictus, che possono determinare seri danni cerebrali e risultare anche fatali.
La chirurgia rappresenta un’opportunità per prevenirle, curarle o quanto meno rallentarne la progressione. In caso di tumore cerebrale, l’intervento è la prima arma a disposizione per aggredire la neoplasia. In funzione preventiva contro l’ictus, invece, grave evento che comporta l’interruzione dell’apporto di sangue ossigenato al …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | cervello, tumore, ictus,

6 esercizi per ottenere il lato B perfetto con la swiss ball

Anche se è in arrivo il freddo polare, stiamo già facendo il conto alla rovescia per la bella stagione. Vogliamo quindi concentrarci nell’eliminare i danni da vita da scrivania. Esegui ogni mossa di seguito, lavorando fino al numero raccomandato di ripetizioni. Ripeti l’intera sequenza almeno due o tre volte alla settimana per ottenere il lato B perfetto.

Y Back Bra Onzie – Clicca per acquistare


1. V-Leg Lifts (20 ripetizioni)

Come si fa:

  • Mettiti in posizione plank con una swiss ball sotto i fianchi e piedi che si sollevano da terra.
  • Gambe distese e tenute a parte a forma di V, attiva il sedere e i muscoli posteriori della coscia mentre sollevi le gambe verso l’alto.
  • Con controllo, riporta le gambe nella posizione di partenza (senza toccare il suolo!) Per completare una ripetizione.

2. Frog Leg Lifts (20 reps)
Come si fa:

  • Mettiti in posizione plank con una swiss ball sotto i fianchi e piedi che si sollevano da terra.
  •  Piega le ginocchia per portare unire le piante dei piedi e le ginocchia verso l’esterno.
  • Senza allungare le gambe, attiva il sedere e i muscoli posteriori della coscia mentre sollevi i talloni.
  • Ritorna alla posizione iniziale per completare una ripetizione.

Fonte Womanista

3. Plank inclinato con sollevamento della gamba(10 reps per side)

Come si fa:

  • Mettiti in posizione plank con gli avambracci sulla swiss ball e il tuo corpo in linea retta tra la parte superiore della testa e i talloni.
  • Mantenendo i fianchi allineati a terra e il nucleo impegnato (per la stabilità) sollevare la gamba destra più in alto possibile, quindi rilasciare alla posizione di partenza con controllo per completare una ripetizione.

4. Reverse Lunge su Swiss Ball (10 reps per side)
Come si fa:

  • Piegare il ginocchio sinistro di 90 gradi per posizionare le dita del piede sinistro sulla parte superiore della swiss ball posizionata dietro di te.
  • Quindi, piega il ginocchio della gamba destra di 90 gradi e porta indietro i fianchi mentre fai rotolare la palla all’indietro con controllo.
  • Strizza i glutei per tornare in posizione eretta, riportando la palla nella posizione iniziale. Questa è una ripetizione.

Fonte Huffington Post


5. Hip Lift (20 ripetizioni)
Come si fa:

  • Sdraiati sulla schiena con le braccia lungo i fianchi, le ginocchia piegate e la pianta dei piedi su una swiss ball.
  • Premi la palla mentre indurisci i glutei e solleva i fianchi fino a formare una linea tra le ginocchia e le spalle.
  • Con controllo, abbassa i fianchi fino a quando non sfiorano il terreno. Questa è una ripetizione.
  • Per un’extra challenge , esegui questa mossa con una gamba sollevata. (Assicurati però che il tuo livello di allenamento te lo permetta) 

Fonte Woman’s Health

6. Hamstring Curl-Ins (20 reps)

Come si fa:

  • Sdraiati sulla schiena con le braccia lungo i fianchi, le ginocchia piegate e la pianta dei piedi su una swiss ball.
  • Premi la palla mentre attivi i glutei e solleva i fianchi fino a formare una linea dritta tra le ginocchia e le spalle.
  • Con controllo, estendi le gambe per far rotolare la palla lontano dal sedere.
  • Attiva i glutei e i muscoli posteriori della coscia a premere sulla palla mentre pieghi le ginocchia, facendo rotolare la palla dentro. Questa è una ripetizione.

Fonte Christina Carlyle



L’articolo 6 esercizi per ottenere il lato B perfetto con la swiss ball sembra essere il primo su Fit In Hub.

Tumori testa-collo, un meccanismo li rende aggressivi


Il meccanismo di p53 mutata potrebbe diventare un target

Tumori_3069.jpg

Nel mondo quasi una persona su due con un tumore presenta la mutazione del gene che produce la proteina p53. In moltissimi casi queste mutazioni trasformano p53 da “angelo buono”, soppressore dei tumori, in una delle proteine più aggressive della trasformazione maligna: in queste condizioni p53 non solo non svolge più le funzioni originarie, ma acquisisce proprietà oncogeniche che favoriscono il tumore.
Ricercatori dell’Istituto Regina Elena di Roma hanno individuato un importante meccanismo d’azione di p53 mutata nei tumori squamosi della testa-collo. I pazienti colpiti dalla neoplasia e con tale mutazione hanno in genere un decorso infausto, con una bassa risposta alla radio e chemioterapia e questo spiega l’urgenza di trovare strategie per bloccare l’azione di p53 mutata. I risultati dello studio condotto da Giovanni Blandino e Silvia Di Agostino del Laboratorio di Oncogenomica ed …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | tumori, testa, collo,

I Luoghi dell’Anima

I luoghi dell’Anima è la nuova rubrica di Sani per Scelta dedicata a luoghi selezionati dalla Redazione.

Perché pendersi cura della propria Salute significa prendersi cura anche dell’anima, della mente, del senso delle relazioni, della tenerezza.

Clicca e Scopri i luoghi dell’anima>>

L’articolo I Luoghi dell’Anima proviene da Sani per Scelta.

Dieta, vince l’approccio personalizzato


Pochi grassi o pochi carboidrati? Entrambe scelte efficaci

Diete_14199.jpg

Quando si intende dimagrire l’approccio ideologico è il peggiore possibile. Che siate fan dell’abbattimento dei grassi o di quello dei carboidrati, sappiate che il risultato sarà più o meno lo stesso.
A dirlo è uno studio pubblicato su Jama da un team della Stanford University School of Medicine al quale hanno preso parte 609 soggetti fra i 18 e i 50 anni.
Stando ai dati, nessuno dei due regimi alimentari può dirsi davvero migliore dell’altro; la perdita di peso è possibile con entrambi e dipende anche da soggetto a soggetto.
I partecipanti sono stati divisi in due gruppi: il primo ha seguito un regime alimentare a basso contenuto di carboidrati, mentre il secondo uno a basso contenuto di grassi. La dieta è durata un anno.
I volontari sono stati sottoposti a sequenziamento del genoma e alla misurazione dei livelli di insulina. Nel corso dello studio, ad alcuni è stato chiesto di …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | dieta, grassi, carboidrati,

Fagioli: tipologie, proprietà, benefici, uso e controindicazioni

I fagioli, legumi più diffusi al mondo, derivano dalla pianta Phaseolus vulgaris appartenente alla famiglia delle Leguminose (Fabaceae). Si tratta di una pianta erbacea, annuale e rampicante. Cresce preferibilmente su terreni umidi poichè non sopporta terreni calcarei, argillosi e compatti. Il fagiolo ha origini antichissime risalenti a circa 7000 anni fa nelle zone dell’America meridionale […]

L’articolo Fagioli: tipologie, proprietà, benefici, uso e controindicazioni sembra essere il primo su Vivere in Benessere.