Troppi antibiotici in viaggio


Il consumo è alto secondo uno studio finlandese

Viaggi_9127.jpg

Uno dei timori più frequenti fra i viaggiatori è quello di dover passare tutta o buona parte della vacanza nella camera d’albergo per qualche infezione intestinale.
Ciò provoca un ricorso troppo frequente ai farmaci antibiotici, anche nei casi di diarrea lieve o moderata, che non avrebbe bisogno di essere trattata in tal modo. A sottolinearlo è uno studio dell’Università di Helsinki in collaborazione con l’ospedale universitario della capitale finlandese.
Lo studio ha arruolato 316 persone che avevano contratto la diarrea del viaggiatore durante una vacanza ai tropici. Di questi, 53 avevano portato degli antibiotici dalla Finlandia. La diarrea è proprio la ragione più comune per l’uso di questi farmaci, seguita per numero di casi dalle infezioni respiratorie.
“Gli antibiotici dovrebbero essere usati per i pazienti con diarrea con febbre alta o con una malattia eccezionalmente grave …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | diarrea, antibiotici, viaggiatore,

Carciofi: tipologie, proprietà, benefici, uso e controindicazioni

I carciofi (Cynara scolymus) sono ortaggi tipici del bacino del Mediterraneo, appartenenti alla famiglia delle Asteracee. Di questo alimento vegetale si consumano le infiorescenze (capolini immaturi raccolti prima che sboccino) ed i gambi. Quest’ultimi vengono resi edibili una volta privati della corteccia esterna, dura e filamentosa. Si tratta di piante erbacee perenni alte fino a […]

L’articolo Carciofi: tipologie, proprietà, benefici, uso e controindicazioni proviene da Vivere in Benessere.

I nutraceutici aiutano il cuore


L’effetto positivo sulla flora batterica intestinale si riflette sul cuore

Alimentazione_14232.jpg

Intervenire sul nostro “secondo cervello” – l’intestino con il suo corredo di flora batterica intestinale – con l’utilizzo di nutraceutici, aiuta a ridurre il rischio cardiovascolare attraverso la diminuzione dei livelli di colesterolo nel sangue.
Oltre ai benefici clinici, i prodotti nutraceutici possono inoltre avere un ruolo fondamentale sul contenimento dei costi sanitari se adottati per la prevenzione e il controllo di specifiche patologie ad alto impatto socioeconomico. Lo conferma il documento di consenso intersocietario “Disbiosi intestinale e rischio cardiovascolare: valore clinico ed economico dell’intervento nutraceutico”, realizzato con il supporto incondizionato di Montefarmaco OTC e presentato oggi a Bologna all’VIII Congresso Nazionale SINut (Società Italiana di Nutraceutica) e pubblicato sulla rivista ufficiale della società scientifica; il documento definisce, attraverso …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | nutraceutici, cuore, colesterolo,

In ufficio si mangia troppo


Necessario un regime alimentare personalizzato

Diete_13898.jpg

Troppe calorie e troppo sale per chi decide di mangiare in ufficio. A dirlo è una ricerca presentata al meeting dell’American Society of Nutrition da un team del Cdc statunitense.
Lo studio si basa sull’analisi del cibo consumato da oltre 5mila lavoratori. In media, i pasti sono troppo ricchi di cereali raffinati, zuccheri e grassi, mentre la presenza di cereali integrali e di frutta è troppo bassa.
“Molto del cibo era ottenuto gratis”, sottolinea Stephen Onuphrak, uno degli autori. “I datori di lavoro potrebbero considerare l’idea di avere politiche che incoraggiano opzioni più sane a meeting ed eventi sociali”.
Secondo alcuni il segreto sta nell’organizzare un regime alimentare personalizzato.
Ad affermarlo è Serena Missori, specialista in Endocrinologia, Diabetologia e Nutrizione, e docente Corsi di Alta Formazione in Metodologie Anti-Aging e Anti-Stress.
Alcuni consigli …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | dieta, lavoro, cibo,

Ictus, rivaroxaban ne riduce il rischio


In pazienti affetti da fibrillaziona atriale non-valvolare

Ictus_9197.jpg

Nuovi dati real life disponibili su rivaroxaban evidenziano l’efficacia del farmaco nel ridurre il rischio di ictus nei pazienti affetti da fibrillazione atriale non-valvolare (Fanv).
I pazienti, trattati per un periodo di due anni con rivaroxaban, inibitore orale del Fattore Xa, hanno avuto un rischio ridotto di ictus ed embolia sistemica del 32% e un rischio ridotto di ictus ischemico del 31%, rispetto ai pazienti trattati con warfarin. Lo studio ha anche valutato efficacia e sicurezza di apixaban e dabigatran e, per nessuno di questi due farmaci, nel database di Truven MarketScan negli Stati Uniti, è stata vista, a due anni, una significativa riduzione del rischio di ictus e di embolia sistemica rispetto a warfarin.
I risultati dello studio sono stati pubblicati sul Journal of the American Heart Association.
La fragilità è un comune stato clinico riscontrato prevalentemente negli …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | rivaroxaban, ictus, prevenzione,

Fiore di Bach White Chestnut, per chi si lascia travolgere dai problemi

White Chestnut è uno dei 19 assistenti, per questo motivo viene consigliato a chi deve risolvere problemi recenti. Viene ottenuto dai fiori dell’ippocastano. Dall’ippocastano però non viene ottenuto solo questo rimedio ma anche il Chestnut Bud. Vengono in quest’ultimo caso sfruttati i boccioli dei fiori. La parola chiave che indica il fiore di Bach White […]

L’articolo Fiore di Bach White Chestnut, per chi si lascia travolgere dai problemi proviene da Vivere in Benessere.

L’allergia alla carne rossa può causare cardiopatie


Ricercatori trovano un nesso fra le due condizioni

Varie_5917.jpg

Ci sono persone allergiche alla carne rossa, questo si sapeva. Ora però i ricercatori associano la sensibilità a un allergene presente nell’alimento al fenomeno di accumulo di placche nelle arterie.
Ad affermarlo è un team del National Heart, Lung and Blood Institute che ha pubblicato un’analisi su Ateriosclerosis, Thrombosis and Vascular Biology.
“Questa scoperta, che arriva da un piccolo gruppo di abitanti dalla Virginia, solleva l’intrigante possibilità che l’allergia alla carne rossa possa essere un fattore non riconosciuto di malattie cardiache”, spiega Coleen McNamara, docente all’Università della Virginia Health System di Charlottesville e responsabile dello studio. “Questi risultati preliminari sottolineano la necessità di ulteriori studi clinici in gruppi più numerosi, provenienti da diverse regioni geografiche e di ulteriori lavori di laboratorio”.
Il principale allergene …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | carne, allergia, cardiopatie,

Per un’alimentazione «mindful»


Mangiare con consapevolezza per dimagrire

Diete_14231.jpg

Serve consapevolezza per mangiare in maniera corretta e per dimagrire. È il principio di base dell’alimentazione «mindful» (attenta, consapevole), che sta guadagnando consensi negli Stati Uniti.
Susan Albers, psicologa della Cleveland Clinic, spiega: “Bisogna abbandonare radicalmente la mentalità di stare a dieta, e mangiare ciò che piace con totale presenza di spirito ogni momento, ogni boccone, ogni sapore. Quando affiniamo ogni senso nell’assunzione di cibo, ascoltiamo il nostro corpo che ci dirà naturalmente quando smettere”.
Per riuscire nell’impresa basterà seguire 5 regole di buon senso.

1) Sedersi sempre quando si mangia, anche solo per uno spuntino.
2) Assaporare il cibo cercando di individuare la presenza di ogni gusto e ingrediente.
3) Masticare lentamente.
4) Mangiare in un ambiente privo di distrazioni che aiuti a concentrasi sul cibo.
5) Sorridere …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | alimentazione, mindful, mangiare,

Tumore a prostata, rene e vescica: dove operarsi?


I centri migliori per volumi di interventi

Sono tumori che colpiscono soprattutto la popolazione maschile. La neoplasia alla prostata – ghiandola delle dimensioni di una noce posizionata di fronte al retto e presente solo negli uomini – rappresenta ben il 18% di tutti i tumori diagnosticati nel maschio. Si stima che a soffrirne sia circa il 70% degli ultraottantenni.
Meno diffuso è il carcinoma al rene (che rappresenta circa il 2% di tutte le neoplasie): si presenta con una frequenza doppia nel sesso maschile rispetto a quello femminile e le probabilità di svilupparlo cresce con l’avanzare dell’età. Il picco massimo d’insorgenza è intorno ai 60 anni. La neoplasia alla vescica, invece (che rappresenta il 3% di tutti i tumori), colpisce tre volte di più gli uomini rispetto alle donne ed è più comune tra i 60 e i 70 anni.
Contro il tumore al rene e alla vescica ad oggi non esistono programmi di screening o metodi scientificamente …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | tumore, prostata, rene, vescica,

Broccoli: proprietà nutrizionali, benefici, uso e controindicazioni

I broccoli (Brassica oleracea var. italica), detti anche cavolo-broccoli, sono una varietà della specie B. oleracea. Questa specie appartiene alla grande famiglia delle Crucifere, piante conosciute comunemente con il termine generico “cavolo”. Nel gruppo delle Crucifere troviamo anche i cavoli, cavolfiori, rape, verze, ecc. Questi ortaggi non vengono consumati per le loro foglie bensì per […]

L’articolo Broccoli: proprietà nutrizionali, benefici, uso e controindicazioni proviene da Vivere in Benessere.