Bikini booty gli esercizi a prova di “pezzo di sotto”

Non è perchè la nostra palestra è chiusa che smettiamo di allenarci! Mantenere il tono muscolare e un certo livello di attività giornaliera è il nostro principale obiettivo. Se poi a questo aggiungiamo degli esercizi per rendere il nostro bikini booty a prova di pezzo di sotto, abbiamo trovato un ulteriore motivo per iniziare in maniera attiva la nostra giornata.

Alcuni degli esercizi sono da eseguire se il tuo livello di fitness è alto. In alternativa prova le modifiche bodyweight. In ogni caso assicurati  sempre di poter eseguire i movimenti.

Hip thurst su palla medica

L’alternativa bodyweight è rappresentata dal poggiare i piedi per terra invece di utilizzare la palla medica. La palla medica aumenta il livello di difficoltà obbligandoti a concentrarti al massimo per mantenere l’equilibrio. Esegui dalle 3 alle 5 serie per 12-15 ripetizioni

Squat con Kattlebell

Questo esercizio allena anche spalle e addominali. Assicurati di scegliere un peso alla tua portata ma che allo stesso tempo ti permetta di metterti alla prova. Attenzione a non sporgerti in avanti, e cerca di tenere le ginocchia sempre in linea. Esegui dalle 3 alle 5 serie per 12-15 ripetizioni

Donkey kick alternato con ginocchia sollevate

Si tratta di un esercizio che ti metterà piuttosto alla prova in quando le ginocchia non sono  poggiate per terra. Esegui il movimento per circa 30 secondi per 3-5 serie.

Affondo indietro con deadlift ad una gamba

Esercizio avanzato che implica un coinvolgimento dei muscoli addominali. Se non riesci ad eseguire la combinazione, prova a dividere l’esercizio eseguendo prima la sequenza di affondi indietro e poi i deadlift ad una gamba. Inizia dalla gamba sinistra e poi una volta terminato l’allenamento, procedi con la gamba sinistra. Esegui 10 ripetizioni per gamba per 3-5 ripetizioni

Donkey kick a 90° con pesetto 

Con questo esercizio sentirai i glutei prendere letteralmente fuoco. Non strafare con il peso, ne basta uno veramente leggero, te ne accorgerai. Esegui dalle 3 alle 5 serie per 12-15 ripetizioni.

Squat con sollevamento laterale della gamba

Per aggiungere un pizzico di pepe a questo esercizio puoi anche eseguirlo con delle cavigliere.  Esegui dalle 3 alle 5 serie per 12-15 ripetizioni.

Il consiglio: una volta terminata la sessione di allenamento aggiungi anche un po’ di cardio ad esempio saltando la corda o anche eseguendo dei kattlebell swing oppure dei burpees. 

Divorzio, parlarne giova alla salute

Dopo un divorzio, ‘raccontarsi’ fa bene. Fare chiarezza con se stessi e parlarne con chi può aiutarci ad elaborare il lutto serve alla salute perché aiuta anche a ridurre i potenziali effetti negativi dello stress a livello cardiovascolare, e allenta ogni tensione psicosomatica. E’ quanto emerge da uno studio dell’Università dell’Arizona, pubblicato su Psychosomatic Medicine: Journal of Biobehavioral Medicine.

Lo studio

Gli studiosi hanno selezionato 70 donne e 39 uomini, freschi di separazione, assegnando loro  tre tipi di esercizi di scrittura, svolti in tre diverse occasioni nell’arco di alcuni giorni.Ad un gruppo è stato chiesto di “esprimere” le proprie  emozioni, a un altro di svolgere un compito di scrittura narrativa espressiva legata al proprio vissuto di separazione e divorzio. Al terzo gruppo è stato dato invece un esercizio di scrittura neutro, a piacere. Gli indicatori delle risposte cardiovascolari del corpo allo stress sono stati confrontati prima e dopo (fino a 9 mesi successivi).

I risultati

I risultati hanno rilevato che i partecipanti a cui era stata affidata la scrittura espressiva narrativa hanno avuto una riduzione della frequenza cardiaca e un aumento della variabilità di frequenza cardiaca (HRV), il che rivela il miglior funzionamento delle reazioni del sistema nervoso parasimpatico del corpo agli stimoli, quindi minor stress, di certo inferiore a quella degli altri due gruppi. Gli studiosi spiegano che serviranno ulteriori ricerche per approfondire, anche per monitorare come saranno i risultati nei tempi medio lunghi.

Torta di fragole

Per soddisfare la tua voglia di fragole, prepara la torta proteica di fragole e gusta la ricetta della fitness kitchen di Irene la mattina prima di uscire di casa.

Macros 425 kcal 66c 31p 5f

Ingredienti Torta di fragole
  • 200 ml di albumi
  • 60 gr di fiocchi di avena frullati
  • 1 mela frullata
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 120 gr di fragole (circa 5 fragole)

Come procedere

  • Preriscaldare il forno a 180°.
  • Mescolare l’avena frullata con la mela frullata, gli albumi e il lievito.
  • Versare l’impasto in uno stampo rotondo di silicone e decorare la superficie con le fragole tagliate a metà.
  • Infornare e cuocere per 40/45 minuti finché è dorato.