Hiv, efficace la monocompressa

La terapia combinata a singola compressa offre buoni risultati

Aids_13818.jpg

Nuovi dati confermano l’efficacia di una terapia combinata orale in monosomministrazione giornaliera per il trattamento dell’infezione da Hiv.

A presentarli è l’azienda farmaceutica Janssen nel corso della Conferenza Internazionale sulle Terapie per l’Hiv di Glasgow. Gli esperti hanno mostrato i risultati a 96 settimane dello Studio registrativo di Fase 3 AMBER su una terapia combinata orale in monosomministrazione giornaliera a base di darunavir 800 mg, cobicistat 150 mg, emtricitabina 200 mg e tenofovir alafenamide fumarato 10 mg (D/C/F/TAF), per il trattamento dell’infezione da virus dell’immunodeficienza umana di tipo 1 (HIV-1) in pazienti adulti e adolescenti di almeno 12 anni d’età, con un peso di almeno 40 kg. L’impiego di D/C/F/TAF va orientato sulla base dei risultati dei test di genotipo del virus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *