L’intelligenza artificiale diagnostica l’Alzheimer

Ne prevede l’insorgenza anni prima

Morbo di Alzheimer_5865.jpg

Prevedere l’insorgenza dell’Alzheimer sarebbe un risultato fondamentale per il trattamento della malattia. Uno studio dell’Università della California si è concentrato su questa possibilità, ideando un sistema informatico in grado di prevedere la malattia con anni di anticipo.

Il fulcro della ricerca pubblicata su Radiology è un algoritmo capace di apprendere da solo come riconoscere le immagini di cervelli colpiti dalle prime fasi della patologia.

Alla base dell’analisi c’è il metabolismo del glucosio, il cui smaltimento nelle persone affette da Alzheimer risulta rallentato in alcune aree del cervello.

Jae Ho Sohn, uno degli autori dello studio, commenta:

Le differenze nello smaltimento del glucosio nel cervello sono poco evidenti e diffuse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *