Parkinson, un test per la diagnosi precoce

Derivato dall’analisi che identifica le malattie da prioni

Parkinson_167.jpg

È precisissimo il nuovo test per la diagnosi precoce di malattie neurodegenerative come il Parkinson o la demenza a corpi di Lewy. A metterlo a punto sono stati i ricercatori dei National Institutes of Health americani, che hanno pubblicato su Acta Neuropathologica Communications i dettagli dello studio.

La precisione del test è pari al 93%. Il suo sviluppo è basato sull’analisi di 60 campioni cerebrali spinali fluidi dei quali 12 appartenenti a soggetti con malattia di Parkinson, 17 con demenza a corpi di Lewy e 31 pazienti di controllo con altre malattie, fra cui l’Alzheimer.
Parkinson, demenza a corpi di Lewy e malattie da prioni determinano un progressivo deterioramento delle funzioni cerebrali, portando poi al decesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *