La dieta di coppia


È di moda stare a dieta insieme, ma spesso l’uomo la fa fallire

Diete_1536.jpg

Boom delle diete in coppia. È il nuovo trend dell’estate 2018, come ricostruito dagli esperti del Centro Medico Lazzaro Spallanzani di Reggio Emilia.
«La nostra clinica nel 2017 ha eseguito 1.277 visite dietologiche, quest’anno al 1° giugno 2018 siamo già a 1.141 e siamo solamente nel primo semestre. Ciò dimostra la sempre maggior attenzione delle persone verso la cura dell’alimentazione, sulla prevenzione delle patologie e sul mantenere il proprio stato di salute, specialmente con l’avvicinarsi dell’estate», afferma il Dott. Mirco Tedeschi, responsabile del reparto di dietologia.
Secondo una stima degli esperti, ben il 30 per cento delle coppie inizia una dieta in tandem per una serie di motivi. Farsi forza a vicenda (18%), controllarsi reciprocamente (26%) e monitorare in tempo reale i risultati (33%). Ma c’è anche il lato negativo, visto che un coniuge può trascinare il proprio …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | dieta, coppia, frutta, cereali,

In ufficio si mangia troppo


Necessario un regime alimentare personalizzato

Diete_13898.jpg

Troppe calorie e troppo sale per chi decide di mangiare in ufficio. A dirlo è una ricerca presentata al meeting dell’American Society of Nutrition da un team del Cdc statunitense.
Lo studio si basa sull’analisi del cibo consumato da oltre 5mila lavoratori. In media, i pasti sono troppo ricchi di cereali raffinati, zuccheri e grassi, mentre la presenza di cereali integrali e di frutta è troppo bassa.
“Molto del cibo era ottenuto gratis”, sottolinea Stephen Onuphrak, uno degli autori. “I datori di lavoro potrebbero considerare l’idea di avere politiche che incoraggiano opzioni più sane a meeting ed eventi sociali”.
Secondo alcuni il segreto sta nell’organizzare un regime alimentare personalizzato.
Ad affermarlo è Serena Missori, specialista in Endocrinologia, Diabetologia e Nutrizione, e docente Corsi di Alta Formazione in Metodologie Anti-Aging e Anti-Stress.
Alcuni consigli …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | dieta, lavoro, cibo,

RISO VENERE AI FRUTTI DI MARE CON ZUCCHINE, AVOCADO E CURCUMA

Questo è un piatto che possiamo considerare unico in quanto davvero molto ricco e composto da elementi dalle notevoli proprietà salutari.

Riso Venere: dal punto di vista nutrizionale, essendo un cereale integrale, il riso Venere contiene generose quantità di fibra alimentare, buone quantità di fosforo e potassio, nonché piccole dosi di altri elementi come: ferro, zinco e selenio.

E’ un’ottima fonte di tiamina (vit. B1) e possiede un basso indice glicemico. Il riso Venere si avvale di una caratteristica unica nel suo genere, deve il suo aspetto cromatico alle ottime quantità antociani, molecole polifenoliche dal potere antiossidante, antitumorale, ipocolesterolemizzante.

Il nome “Venere” si ricollega al simbolismo mitologico, fa riferimento alla ben nota Dea Romana dell’amore, della bellezza e della fertilità. Tale analogia è giustificabile dal fatto che, in passato, il riso nero era considerato un potente afrodisiaco.

Cosa serveCOSA SERVE (PER 4 PERSONE) 

 

250 g di riso nero venere (60 gr a testa più o meno)

Sale q. b.

Olio d’oliva q. b.

Mezza cipolla

1 Avocado maturo

2 Zucchine medie

Frutti di mare a piacere

Curcuma

Come si preparaCOME SI PREPARA

 

Mettere dell’acqua in un pentola, salare, portare ad ebollizione e versare il riso venere, il quale possiede un cottura piuttosto lunga, circa 30/40 minuti. Coprire con un coperchio e a fuoco lento portare avanti la cottura . Nel frattempo lavare e tagliare le zucchine a dadini, facendole rosolare per pochi minuti in una padella con un po’ di olio e cipolla. Privare poi l’avocado della sua buccia e tagliare anch’esso in pezzettini piccoli e tenerlo da parte. In una padella abbastanza capiente far rosolare della cipolla in un po’ di olio e aggiungere i frutti di mare, facendo attenzione a non cuocerli troppo.

Quando la cottura del riso sarà ultimata scolarlo con un a schiumarola tenendo da parte il brodo nero violaceo, e unirlo ai frutti di mare, alle zucchine, all’avocado e alla curcuma. Continuare per qualche secondo la cottura e quando tutti gli ingredienti si saranno amalgamati, aggiungere un po’ di olio a crudo. Nel caso in cui il riso risulti asciutto aggiungere il brodo tenuto da parte precedentemente.

Impiattare il riso guarnendo a piacere con un po’ di crema di avocado.

Farro Mediterraneo

Farro: contiene fibre, magnesio, potassio, vitamine del gruppo B. Nonostante la presenza di amidi, ha meno carboidrati della pasta.

Pomodorini: grazie all’elevato contenuto di licopene, sono un potente antiossidante. Ricchi anche di acqua, sali minerali e vitamine.

Basilico: questa piantina aromatica è ricca di vitamine, sali minerali, flavonoidi e antiossidanti.

Cosa serveCOSA SERVE (per 2 persone)

 

160 g di farro

100 g di pomodorini

50 g di feta

Olive taggiasche q.b.

Sale

Olio e.v.o.

Basilico

Come si preparaCOME SI PREPARA

 

Cuocere il farro in abbondante acqua salata. Nel frattempo, tagliare i pomodorini e le olive a metà, la feta a cubetti. Condire il farro in una pirofila, irrorare con olio extravergine d’oliva e striscioline di basilico fresco.

Grano saraceno “Da nord a sud” con pomodorini secchi e olive

Grano saraceno: prodotto tipico delle zone montane; anche se il nome può trarre in inganno, il grano saraceno è una pianta erbacea che non appartiene alla famiglia dei cereali, ma fa parte dei legumi. Privo di glutine, è invece ricco di sali minerali (ferro, zinco, selenio), di proteine e antiossidanti.

Pomodorini: grazie all’elevato contenuto di licopene, sono un potente antiossidante. Ricchi anche di sali minerali e vitamine.

Olive: contengono acidi monoinsaturi, come l’acido oleico, riducono i livelli di colesterolo cattivo (LDL). Grazie alla presenza di vitamine, clorofilla e polifenoli, le olive sono un ottimo antiossidante.

Cosa serveCOSA SERVE (per 2 persone)

 

160 g di grano saraceno

5 pomodorini secchi

Olive q.b.

Olio e.v.o.

Sale

Basilico

Come si preparaCOME SI PREPARA

 

Cuocere il grano saraceno per 10 minuti in abbondante acqua (non troppo) salata. Nel frattempo, tagliare i pomodorini a listarelle e le olive a metà. Scolare il grano saraceno, condire con i pomodorini, le olive, un filo di olio extravergine di oliva e guarnire con foglioline di basilico.

Farro con pesto e pomodorini secchi

Farro: contiene fibre, magnesio, potassio, vitamine del gruppo B. Nonostante la presenza di amidi, ha meno carboidrati della pasta.

Basilico: questa piantina aromatica è ricca di vitamine, sali minerali, flavonoidi e antiossidanti.

Cosa serveCOSA SERVE (per 2 persone)

 

160 g di farro

Pesto q.b.

Pomodorini secchi q.b.

Sale

Olio e.v.o.

Basilico

Come si preparaCOME SI PREPARA

 

Cuocere il farro in abbondante acqua salata. Una volta cotto, scolare e tenere da parte una piccola quantità di acqua di cottura (servirà per la “mantecatura”). Condire con il pesto, i pomodorini secchi tagliati a striscioline, olio extravergine di oliva e mantecare per qualche minuto con l’acqua messa da parte. Servire con delle foglie di basilico fresco.

Riso Venere con zucca, zucchine e primo sale

Questa pietanza è l’ideale da gustare nel periodo in cui l’estate incontra l’autunno.

Riso venere: ricco di polifenoli e antiossidanti, oltre a vitamina B e B1.

Zucca: povera di calorie e grassi, contiene molti sali minerali (fosforo, ferro, magnesio, potassio) e vitamine del gruppo B e C.

Zucchine: pochissime calorie, contengono folati, potassio, manganese e vitamina A.

Cosa serveCOSA SERVE (per 2 persone)

 

160 g di riso venere

100 g di zucca (a fettine)

1 zucchina

Formaggio primo sale (a piacere)

Timo

Sale

Olio e.v.o.

Come si preparaCOME SI PREPARA

 

Cuocere il riso in acqua bollente salata. Nel frattempo, grigliare le fettine di zucca e le zucchine. Tagliarle a pezzetti e unirle al riso una volta scolato. Tagliare il formaggio a cubetti e aggiungerlo al tutto. Condire con olio a piacere e qualche foglia di timo fresco.

Zuppa di grano saraceno e cavolo verza

Grano saraceno: prodotto tipico delle zone montane; anche se il nome può trarre in inganno, il grano saraceno è una pianta erbacea che non appartiene alla famiglia dei cereali, ma fa parte dei legumi. Privo di glutine, è invece ricco di sali minerali (ferro, zinco, selenio), di proteine e antiossidanti.

Cavolo verza: ricco di vitamina C, betacarotene e antiossidanti.

Cosa serve

 

COSA SERVE (per 2 persone)

100 g di grano saraceno

Verza q.b.

Cavolfiore q.b.

Brodo vegetale

Formaggio grana

Pepe

Olio e.v.o.

Come si prepara

 

COME SI PREPARA

Lavare e tagliare a pezzetti il cavolfiore e la verza. Mettere in una casseruola con del brodo vegetale e cuocere finché si ammorbidiscono leggermente. A questo punto, aggiungere il grano saraceno e completare la cottura. Servire con una spolverata di grana, pepe e olio extravergine d’oliva.

Peperoni ripieni di orzo, zucchine e salmone

Peperoni: contengono vitamina C, fibre, potassio e betacarotene.

Zucchine: povere di calorie, contengono folati, potassio, manganese e vitamina A.

Salmone: ricco di Omega3.

Orzo: quello integrale, è ricco di fibre, folati, fosforo e vitamine del gruppo B.

Cosa serveCOSA SERVE (per 2 persone)

 

2 peperoni

100 g di orzo

1 zucchina

Qualche fettina di salmone affumicato

Menta

Pepe

Sale

Olio e.v.o.

Come si preparaCOME SI PREPARA

 

Cuocere l’orzo in abbondante acqua salata. Nel frattempo, ammorbidire i peperoni (a vapore o in forno) e cuocere le zucchine tagliate a cubetti in una padella. Una volta pronti i peperoni, tagliare la calotta superiore e rimuovere i semi. In una terrina, condire l’orzo con le zucchine, il salmone, il pepe, l’olio e le foglioline di menta; riempire i peperoni con il tutto e… buon appetito!

Avena con zucchine, pomodorini, feta e fiori di zucca

Questo piatto è perfetto da gustare d’estate, all’aperto nel vostro giardino o in spiaggia.

Avena: ottimo ricostituente, è ricca di proteine, lisina, fibre, minerali (fosforo, ferro, potassio, calcio) e vitamine del gruppo B. Grazie al potere diuretico, è un cereale indicato per eliminare la cellulite.

Zucchine: povere di calorie, contengono folati, potassio, manganese e vitamina A.

Pomodorini: grazie all’elevato contenuto di licopene, sono un potente antiossidante. Ricchi anche di acqua, sali minerali e vitamine.

Cosa serveCOSA SERVE (per 2 persone)

160 g di avena

2 zucchine

100 g di pomodorini

50 g di feta

3 fiori di zucca

Sale

Olio e.v.o.

Come si preparaCOME SI PREPARA

Cuocere l’avena in abbondante acqua salata. Nel frattempo, tagliare le zucchine a cubetti e cuocerle in una padella; tagliare i pomodorini a metà e la feta a cubetti. Mettere tutto in una terrina, in cui andrà aggiunta l’avena una volta cotta. Condire con olio a piacere e i fiori di zucca freschi tagliati a listarelle.

Scopri mal di pancia rimedi farmaci e naturali.