33.415 morti. L’Italia prova a ripartire

Nuove disposizioni mentre la curva rallenta

Varie_14317.jpg

Segnali evidenti di rallentamento dei contagi, ma è necessario mantenere alta l’attenzione.

I decessi della giornata sono 75.

I casi totali sono ora 233.019, con un aumento di 355 positivi nell’ultima giornata. Positivo l’ulteriore calo dei pazienti in terapia intensiva, che sono ora 435, cifra costantemente in calo nelle ultime settimane.

Da lunedì 18 maggio gli italiani si riapproprieranno di alcune libertà che l’inizio dell’emergenza coronavirus aveva sospeso.

Non sarà più necessaria l’autocertificazione per circolare all’interno della propria regione, di conseguenza gli spostamenti tornano completamente liberi nella città di appartenenza.

Si può andare anche nelle seconde case – sempre all’interno della stessa regione – ed eventualmente spostare il proprio domicilio, se si vuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.