Allucinazioni indotte stimolando 20 neuroni

Esperimento effettuato su modello murino

Psicosi_6533.jpg

È bastata la manipolazione di soli 20 neuroni per produrre delle allucinazioni visive in un gruppo di topi. È il risultato di uno studio della Stanford University pubblicato su Science da un team guidato da Karl Deisseroth.

Gli scienziati hanno modificato geneticamente i topi per renderli sensibili alla luce grazie all’optogenetica, tecnica che consente allo sperimentatore di attivare neuroni a comando.

In seguito sono stati individuati i neuroni specifici della corteccia visiva che si attivano alla visione di una determinata immagine, nello specifico quella di righe verticali.

L’addestramento prevedeva che ogni volta che vedevano le righe verticali i topi dovevano andare a leccare un tubo. Gli scienziati hanno quindi posizionato i topi al buio accendendo a comando quegli stessi 20 neuroni che avevano visto naturalmente accendersi alla vista delle righe verticali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *