Alzheimer e caffè, rapporto complesso

La bevanda previene la demenza, ma ne peggiora i sintomi

Morbo di Alzheimer_8381.jpg

Il caffè ha un rapporto ambivalente nei confronti del morbo di Alzheimer. Una volta che la demenza si è manifestata con i suoi primi sintomi, la bevanda avrebbe l’effetto di aggravare i sintomi della malattia, secondo le conclusioni di uno studio pubblicato su Frontiers in Pharmacology.

Oltre ai problemi di memoria, l’Alzheimer causa dei sintomi neuropsichiatrici noti come Spcd, acronimo che sta per “sintomi psicologici e comportamentali delle demenze”: ansia, depressione, allucinazioni, paranoia.

Lo studio, firmato da scienziati dell’Università autonoma di Barcellona e del Karolinska Institutet di Stoccolma, è stato realizzato su due gruppi di topi: il primo costituito da ratti sani e il secondo da ratti affetti da un modello animale di Alzheimer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *