Alzheimer, una miscela di nutrienti per frenarlo

Prestazioni cognitive e funzionali stabilizzate

Morbo di Alzheimer_5454.jpg

Grazie a una miscela di nutrienti è possibile frenare lo sviluppo del morbo di Alzheimer. È quanto dimostra uno studio pubblicato su Lancet Neurology da un gruppo di ricercatori della Saarland University di Amburgo, in Germania.

Lo studio LipiDiDiet ha analizzato l’effetto di un complesso di nutrienti assunto una volta al giorno su soggetti affetti da Alzheimer allo stadio iniziale.

Il prof. Tobias Hartmann, coordinatore del progetto di ricerca, commenta: «Sebbene questo intervento nutrizionale non possa rappresentare una cura per l’Alzheimer, esso mostra in maniera evidente che prima si interviene, maggiore è il vantaggio per il paziente».

Il cocktail è basato sull’utilizzo di Fortasyn Connect, composto clinicamente testato di acidi grassi essenziali, vitamine e altri nutrienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *