Anche se il Psa è basso può esserci un cancro

I farmaci per l’ipertrofia prostatica benigna possono trarre in inganno

Tumore alla prostata_5016.jpg

Un recente studio pubblicato su Jama Internal Medicine evidenzia la possibilità che un uomo possa avere un cancro alla prostata anche in presenza di un test del Psa negativo.

Il motivo andrebbe ricercato nell’eventuale assunzione di farmaci per il trattamento dell’ipertrofia prostatica benigna, condizione molto frequente a una certa età.

Livelli alti di Psa non sempre sono indicativi di un tumore e si corre il rischio in questo caso di peccare per eccesso di zelo esagerando con trattamenti non necessari – spiega Giuseppe Procopio, responsabile della Struttura semplice di Oncologia medica genitourinaria all’Istituto nazionale dei tumori di Milano -. Di questo aspetto si è parlato a lungo. Meno noto è il pericolo opposto. Ci sono anche casi in cui bassi livelli di Psa non sono necessariamente rassicuranti e non possono escludere la presenza di un carcinoma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *