AstraZeneca, fattori di rischio non individuabili

Non è stato possibile capire quali fattori ne rendono pericolosa l’assunzione

Varie_5608.jpg

Tra i soggetti vaccinati con AstraZeneca si registra un’incidenza lievemente più alta di trombosi rispetto alla norma. Tuttavia, non è stato possibile identificare con certezza i fattori che espongono a un maggior rischio di insorgenza della malattia.
A dirlo è l’Agenzia europea del farmaco sulla base dell’analisi effettuata dal comitato Chmp, che ha completato la sua indagine sul rischio di insoliti coaguli di sangue associati a bassi livelli di piastrine e sull’eventuale uso di una seconda dose di Vaxzevria.
“L’agenzia ha analizzato tutti i dati disponibili, inclusi gli ultimi provenienti da segnalazioni spontanee relative alla Tts nella banca dati di farmacovigilanza EudraVigilance, dati dettagliati sulle vaccinazioni degli Stati membri e un ulteriore studio commissionato sul rischio di coaguli di sangue che è stato esaminato in dettaglio dal Comitato per la sicurezza Prac dell’Ema. …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | AstraZeneca, trombosi, vaccino,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *