Lieve calo dei contagi e delle terapie intensive

L’Italia nel pieno della quarta ondata

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di contagio da Sars-CoV-2 sono 180.426. Il totale delle persone infettate è così di 8.549.450, di cui 2.470.847 sono attualmente positive.
L’Rt nazionale sale a 1,56, mentre l’incidenza dei casi aumenta a 1.988 casi per 100.000 abitanti.
Sono stati effettuati 1.217.830 tamponi, il che produce un tasso di positività del 14,8%, in calo rispetto al 16,4% di ieri.
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 308 decessi, cifra che porta il totale a 140.856 vittime da inizio pandemia. Da sottolineare il fatto che il 15 gennaio del 2021 i morti furono 477.
Il totale dei ricoverati è di 18.370 per effetto di un aumento di 351 posti nella giornata di ieri. Le terapie intensive scendono a 1.677 (-2), con 141 nuovi ingressi in rianimazione.
I vaccinati sono 46.833.582, l’86,7% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre l’89,8% ha avuto almeno la prima dose. Oltre 26 milioni di …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Si avvicina il picco, ma i morti sono ancora tanti

L’Italia nel pieno della quarta ondata

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di contagio da Sars-CoV-2 sono 184.615. Il totale delle persone infettate è così di 8.155.645, di cui 2.323.518 sono attualmente positive.
L’Rt nazionale sale a 1,43, mentre l’incidenza dei casi aumenta a 1.669 casi per 100.000 abitanti.
Sono stati effettuati 1.181.179 tamponi, il che produce un tasso di positività del 15,6%, in calo rispetto al 16,5% di ieri.
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 316 decessi, cifra che porta il totale a 140.188 vittime da inizio pandemia. Da sottolineare il fatto che il 13 gennaio del 2021 i morti furono 504.
Il totale dei ricoverati è di 17.648 per effetto di un aumento di 339 posti nella giornata di ieri. Le terapie intensive invece scendono a 1.668 (-1), con 155 nuovi ingressi in rianimazione.
I vaccinati sono 46.762.832, l’86,6% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre l’89,6% ha avuto almeno la prima dose. Oltre 24 milioni …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Record di contagi, quasi 300 morti

L’Italia nel pieno della quarta ondata

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di contagio da Sars-CoV-2 sono 220.532. Il totale delle persone infettate è così di 7.774.863, di cui 2.134.139 sono attualmente positive.
L’Rt nazionale sale a 1,43, mentre l’incidenza dei casi aumenta a 1.669 casi per 100.000 abitanti.
Sono stati effettuati 1.375.514 tamponi, il che produce un tasso di positività del 16%, in calo rispetto al 16,6% di ieri.
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 294 decessi, cifra che porta il totale a 139.559 vittime da inizio pandemia. Da sottolineare il fatto che l’11 gennaio del 2021 i morti furono 448.
Il totale dei ricoverati è di 17.067 per effetto di un aumento di 727 posti nella giornata di ieri. Le terapie intensive salgono a 1.677 (+71), con 185 nuovi ingressi in rianimazione.
I vaccinati sono 46.678.236, l’86,4% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre l’89,5% ha avuto almeno la prima dose. Oltre 23 milioni di persone …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Calano i decessi e il tasso di positività

L’Italia nel pieno della quarta ondata

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di contagio da Sars-CoV-2 sono 155.659. Il totale delle persone infettate è così di 7.436.956, di cui 1.943.979 sono attualmente positive.
L’Rt nazionale sale a 1,43, mentre l’incidenza dei casi aumenta a 1.669 casi per 100.000 abitanti.
Sono stati effettuati 993.201 tamponi, il che produce un tasso di positività del 15,7%, in calo rispetto al 16,2% di ieri.
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 157 decessi, cifra che porta il totale a 139.038 vittime da inizio pandemia. Da sottolineare il fatto che il 9 gennaio del 2021 i morti furono 483.
Il totale dei ricoverati è di 15.647 per effetto di un aumento di 717 posti nella giornata di ieri. Le terapie intensive salgono a 1.595 (+38), con 142 nuovi ingressi in rianimazione.
I vaccinati sono 46.614.891, l’86,3% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre l’89,3% ha avuto almeno la prima dose. Oltre 22 milioni di persone …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

1.500 in terapia intensiva, esplode l’incidenza dei casi

L’Italia nel pieno della quarta ondata

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di contagio da Sars-CoV-2 sono 108.304. Il totale delle persone infettate è così di 7.083.769, di cui 1.674.071 sono attualmente positive.
L’Rt nazionale sale a 1,43, mentre l’incidenza dei casi aumenta a 1.669 casi per 100.000 abitanti.
Sono stati effettuati 492.172 tamponi, il che produce un tasso di positività del 22%, in rialzo rispetto al 19,2% di ieri.
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 223 decessi, cifra che porta il totale a 138.697 vittime da inizio pandemia. Da sottolineare il fatto che il 7 gennaio del 2021 i morti furono 414.
Il totale dei ricoverati è di 14.591 per effetto di un aumento di 764 posti nella giornata di ieri. Le terapie intensive salgono a 1.499 (+32), con 120 nuovi ingressi in rianimazione.
I vaccinati sono 46.484.456, l’86,2% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre l’89,3% ha avuto almeno la prima dose. Oltre 22 milioni di persone …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Dry January, 10 mosse per bere meno alcol

Cominciare l’anno nuovo alleggerendo l’organismo

Alimentazione_14562.jpg

Ogni bicchiere di alcol che beviamo si traduce in un grande sforzo per il nostro organismo, che deve mettere in campo un complesso meccanismo depurativo per consentirci di rimanere in salute.
L’inizio dell’anno è allora il momento ideale per dargli una mano e alleggerirgli l’ingrato compito. Alcuni studi dimostrano che il Dry January, ovvero il gennaio senza alcol, assicura al 60-70% dei partecipanti un sonno più regolare e molta più energia per le attività quotidiane.
Ma come fare per rinunciare all’alcol? È senz’altro difficile perché un ruolo importante lo svolge anche la pressione sociale. Amicizie, appuntamenti e serate di festa invitano certamente a concedersi qualche bicchiere di troppo, ma la fine delle feste natalizie può aiutare in questo senso.
Se riusciremo davvero a ridurre o a eliminare il consumo di alcol, a beneficiarne non sarà solo il sonno ma anche la linea dal …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | alcol, bere, salute,

Covid, rischio di reinfezione più alto per le forme gravi

L’immunità dei guariti con forme lievi è più alta

Varie_7106.jpg

Sembra un controsenso, ma chi ha sviluppato Covid-19 in forma lieve beneficia di un’immunità più consistente e di un rischio di reinfezione più basso rispetto a chi ha subito una forma grave.
A sostenerlo è uno studio condotto dallo University of Texas Health Science Center di San Antonio e pubblicato su Plos One. I ricercatori hanno messo a confronto campioni di sangue di 2 gruppi di pazienti guariti da Covid-19 dopo 1 mese e ancora dopo 5 mesi dall’infezione. Un gruppo aveva subito una forma grave della malattia, con necessità di ossigenazione e terapia intensiva. È così emerso che a un mese dall’infezione esistono differenze nella memoria immunitaria fra i guariti da Covid grave e chi non si è ammalato gravemente. Questi ultimi mostrano una maggiore concentrazione di cellule immunitarie specifiche contro la proteina Spike, i linfociti B di memoria.
A 5 mesi c’è un calo generalizzato …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, immunità, reinfezione,

Omicron invade l’Italia, i contagi esplodono

L’Italia nel pieno della quarta ondata

Varie_14317.jpg

La variante Omicron è al 28,2% in Italia. Solo pochi giorni fa era stimata attorno all’1%. Una crescita esponenziale che fa volare i contagi. I nuovi casi di contagio da Sars-CoV-2 sono infatti 44.595. Il totale delle persone infettate è così di 5.517.054, 430.029 delle quali sono attualmente positive.
L’Rt nazionale scende a 1,13, mentre l’incidenza dei casi aumenta a 241 casi per 100.000 abitanti.
Sono stati effettuati 901.450 tamponi, il che produce un tasso di positività del 4,9%, in rialzo rispetto al 4,7% di ieri.
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 168 decessi, cifra che porta il totale a 136.245 vittime da inizio pandemia. Da sottolineare il fatto che il 23 dicembre del 2020 i morti furono 553.
Il totale dei ricoverati è di 8.722 per effetto di un aumento di 178 posti nella giornata di ieri. Le terapie intensive salgono a 1.023 (+13), con 93 nuovi ingressi in …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Leucemia linfatica cronica, disponibile acalabrutinib

La nuova terapia migliora la qualità di vita

Leucemia_14170.jpg

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha approvato la rimborsabilità di acalabrutinib, una nuova terapia per pazienti con leucemia linfatica cronica sia di nuova diagnosi sia precedentemente trattati.
Anemia, ingrossamento dei linfonodi, leggera febbre, stanchezza, sudorazioni notturne, perdita di peso involontaria sono le principali manifestazioni di questa neoplasia, caratterizzata da un accumulo di linfociti B, con specifiche caratteristiche fenotipiche, nel sangue periferico, nel midollo osseo e negli organi linfatici (milza, fegato, linfonodi). È la più frequente fra le leucemie negli adulti (30% di tutte le diagnosi) nel mondo occidentale: ogni anno in Italia si stimano circa 3.400 nuovi casi. Della patologia e dell’evoluzione nell’approccio terapeutico si è parlato oggi nel corso di una conferenza stampa di AstraZeneca a Milano.
“La leucemia linfatica cronica può avere un …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | leucemia, linfatica, Acalabrutinib,