Le arachidi migliorano la funzione cognitiva

Benefici sulla capacità di rispondere allo stress

Varie_5596.jpg

Assumere quotidianamente arachidi potrebbe fornire benefici alla funzione cognitiva e alla capacità di reagire allo stress. A dirlo è uno studio pubblicato su Clinical Nutrition da un team dell’Università di Barcellona, dell’Hospital Clìnic e dell’August Pi i Sunyer Biomedical Research Institut (IDIBAP), che ha valutato le conseguenze derivanti dall’assunzione giornaliera di noccioline in una popolazione sana e in giovane età.
Lo studio, diretto da Rosa M. Lamuela, ha valutato le caratteristiche di Arachi Hypoagea, ovvero l’arachide, frutto ricco di calorie, acidi grassi, proteine, fibre, polifenoli e vari composti bioattivi.
Gli scienziati hanno coinvolto un gruppo di 63 volontari sani di età compresa tra 19 e 33 anni, a cui è stato chiesto di assumere una porzione giornaliera di arachidi da includere nella loro alimentazione.
“La maggior parte degli studi di intervento …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | arachidi, cognitiva, stress,

Covid e influenza, efficace la vaccinazione contemporanea

Non c’è bisogno di distanziare le due somministrazioni

Varie_14503.jpg

Uno studio realizzato da Sanofi-Pasteur mostra che la somministrazione contemporanea di vaccino antinfluenzale e terza dose di vaccino a mRna per Covid-19 si è rivelata efficace e sicura.
Lo studio è stato condotto negli Stati Uniti e ha arruolato circa 300 partecipanti che hanno ricevuto due dosi di un vaccino Covid-19 mRNA come vaccinazione primaria almeno 5 mesi prima dell’arruolamento. Lo studio ha valutato il profilo di sicurezza e la risposta immunitaria in seguito alla somministrazione contemporanea della terza dose di vaccino Covid-19 mRNA (dose da 100 mcg) con il vaccino antinfluenzale quadrivalente ad alto dosaggio.
“I risultati preliminari del primo studio descrittivo di co-somministrazione del vaccino quadrivalente ad alto dosaggio di Sanofi Pasteur con la terza dose di vaccino Covid-19 mRNA mostrano che la somministrazione contemporanea dei due vaccini è risultata sicura, …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, influenza, vaccino,

Covid, conseguenze devastanti su salute mentale

I giovani hanno sofferto maggiormente

Varie_5989.jpg

La pandemia da Covid-19 ha avuto effetti gravissimi sulla salute mentale, in particolare sulle persone che già avevano fragilità, e ci saranno conseguenze di lungo periodo su un alto numero di persone. L’emergenza ha anche evidenziato tutte le vulnerabilità del sistema sociosanitario. È quanto emerso dalla “Mental Health Marathon” organizzata da Koncept.
“Le conseguenze della pandemia sulla salute mentale sono state devastanti – ha spiegato il professor Giuseppe Cardamome, direttore dell’Area salute mentale adulti della Usl Toscana Centro –. È necessaria una integrazione sociosanitaria, bisogna rendere i servizi aperti, ‘abitati’ e partecipati. Con il Covid c’è stata una riduzione di attività in presenza e della continuità terapeutica. Oggi bisogna superare i confini fisici ma soprattutto immateriali che spesso creano ingessature burocratiche”.
Per Sara Funaro, assessore …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | mentale, Covid, salute,

La seconda dose a mRna triplica il rischio di miocardite

Ma il rischio assoluto è bassissimo e i vantaggi indubitabili

Varie_4149.jpg

Un nuovo studio pubblicato su Jama Internal Medicine rivela che la seconda dose del vaccino anti-Covid a mRna, sia Pfizer che Moderna, ha l’effetto di triplicare il rischio di miocardite, un’infiammazione del muscolo cardiaco priva di conseguenze gravi.
Il rischio assoluto resta comunque bassissimo e i sintomi avvertiti dai pazienti risolti nel giro di pochi giorni. Lo studio ha evidenziato un’incidenza di 5,8 casi per milione di seconde dosi fra gli uomini con età media di 25 anni, mentre il rischio successivo alla prima dose è risultato molto più basso, pari a 0,8 casi per milione, sostanzialmente uguale a quello rilevato normalmente fra la popolazione.
I ricercatori hanno analizzato le cartelle cliniche di 2,4 milioni di vaccinati di età superiore ai 18 anni che avevano ricevuto almeno una dose di vaccino fra il 14 dicembre 2020 e il 20 luglio 2021.
Nel gruppo dei vaccinati sono …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, miocardite, vaccino,

Malaria, finalmente il primo vaccino

Approvato dall’Oms il vaccino sviluppato da GlaxoSmithKline

Varie_1258.jpg

Migliaia di bambini potrebbero essere salvati grazie al primo vaccino contro la malaria approvato dall’Oms. Si tratta del vaccino prodotto da GlaxoSmithKline, ideato per attivare il sistema immunitario dei bambini contro il Plasmodium falciparum, il più letale fra i patogeni della malaria.
“Questo è un momento storico, il lungamente atteso vaccino contro la malaria per i bambini è un passo avanti per la scienza, la salute dei bambini e il controllo della malaria”, ha commentato il direttore generale Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus.
Il vaccino va somministrato in 4 dosi nei bambini dai 5 mesi ed è raccomandato per chi vive in zone dove la trasmissione è da moderata a severa. Durante la sperimentazione, il vaccino ha mostrato un’efficacia del 50% contro la malaria severa nel primo anno, che scende a zero a partire dal quarto anno. Gli scettici fanno notare che l’impatto del vaccino nella …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | malaria, vaccino, R21,

10 motivi per non saltare la colazione

1 adolescente su 4 ci rinuncia ma non dovrebbe

Alimentazione_14500.jpg

Il “salto” della colazione è l’unico sport non consigliato al mattino, eppure 1 adolescente su 4 (il 25, 5%) non consuma un pasto adeguato al risveglio. Sebbene la prima colazione non dovrebbe mai mancare tra le abitudini alimentari consigliate, anche tra i Millennials (ovvero nella fascia di età compresa tra i 15 e i 24 anni), il fenomeno dei “breakfast skipper” è purtroppo diffuso: 2 su 10 (18%) preferiscono non mangiare nulla appena svegli, esponendosi a gravi conseguenze per la salute e il benessere psico- fisico. Lo conferma la dott.ssa Martina Donegani, biologa nutrizionista, che ha messo a punto un decalogo di buoni motivi per ribadire l’importanza di questo pasto soprattutto per adolescenti e Millennials.
“Al risveglio, dopo il prolungato digiuno notturno, ci troviamo in riserva di carburante: dobbiamo reintegrare tutte le energie spese nella notte, per permettere al nostro corpo …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | colazione, adolescenti, nutrienti,

Cancro alla vescica, efficaci erdafitinib e cetrelimab

Studio evidenzia l’efficacia di erdafitinib in combinazione con l’inibitore PD-1

Tumore alla vescica_5468.jpg

Sono positivi i risultati dello studio di fase 1b/2 NORSE sull’uso di erdafitinib in combinazione con cetrelimab per i pazienti con cancro alla vescica.
Ad annunciarli è Janssen, la casa farmaceutica che ha sviluppato erdafitinib. In combinazione con cetrelimab, un anticorpo monoclonale diretto contro la proteina di morte cellulare programmata 1 (PD-1), si è rivelato più efficace rispetto alla monoterapia con erdafitinib, in pazienti con carcinoma uroteliale (mUC) localmente avanzato o metastatico con alterazioni genetiche del recettore del fattore di crescita dei fibroblasti FGFR3 o FGFR2 e non candidabili a terapia con cisplatino, il trattamento standard per questo tumore.
I risultati sono stati presentati al Congresso annuale della Società Europea di Oncologia Medica (ESMO) 2021. I risultati preliminari mostrano una buona attività clinica e una significativa risposta nei pazienti …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | vescica, cancro, erdafitinib,

Prosegue il calo. 42 milioni di vaccinati

Continua il lento declino della curva epidemica

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di contagio da Sars-CoV-2 sono 3.099. Il totale delle persone infettate è così di 4.660.314. Sono stati effettuati 276.221 tamponi, il che produce un tasso di positività pari all’1,1%, in rialzo rispetto all’1 di ieri.
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 44 decessi, cifra che porta il totale a 130.697 vittime da inizio pandemia. Il totale dei ricoverati è di 3.435 per effetto di una riduzione di 62 posti nella giornata di ieri. Salgono leggermente le terapie intensive: ora i malati più gravi sono 483, 2 più di ieri, con 22 nuovi ingressi.
I vaccinati sono 41.957.872, il 77,7% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre l’83% ha avuto almeno la prima dose.
44.600 persone hanno già ricevuto la terza dose. In totale, sono state somministrate oltre 82 milioni di dosi.
I non vaccinati contro il coronavirus finiscono in ospedale per le complicazioni da Covid-19 sette …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Covid, arriva il primo vaccino a Dna

Più economico, facile da produrre e da distribuire

Varie_3667.jpg

Il primo vaccino a Dna contro Covid-19 è stato sviluppato in India e sta per essere autorizzato. Si chiama ZyCoV-D ed è stato ideato dalla casa farmaceutica Zydus Cadila.
Il vaccino contiene molecole di Dna circolare, chiamate plasmidi, che portano l’informazione genetica per la proteina Spike di Sars-CoV-2 a cui si aggiunge una sequenza che promuove l’attivazione del gene.
I plasmidi penetrano nelle cellule dell’organismo e raggiungono il nucleo dove si convertono in Rna messaggero. Le molecole di mRna si spostano nel citoplasma dove vengono “tradotte” nella proteina Spike.
Il sistema immunitario reagisce contro la proteina estranea, producendo cellule e anticorpi specifici.
I dati della sperimentazione parlano di un’efficacia su infezione sintomatica del 66,6%, inferiore a quella dei vaccini a mRna. C’è da considerare, però, che la sperimentazione dei vaccini ora in uso è stata …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, Dna, vaccino,

L’intelligenza artificiale scova il cancro ai polmoni

Potrebbe anticipare la diagnosi di un anno

Tumore al polmone_4332.jpg

Un preziosissimo anno guadagnato da utilizzare per colpire il cancro dei polmoni al suo stadio iniziale. È quanto promette uno studio presentato durante il Congresso internazionale della European Respiratory Society sull’intelligenza artificiale applicata alla diagnosi del cancro.
La ricerca dell’Université Côte d’Azur, dell’Ospedale universitario di Nizza e dell’azienda Therapixel si è concentrata sull’analisi dell’efficacia dell’IA nella diagnosi del cancro polmonare, che ogni anno causa 1,8 milioni di morti nel mondo.
Spesso la malattia viene diagnosticata in fase avanzata, quando le probabilità di successo del trattamento sono molto inferiori. Per questo, il team guidato da Benoît Audelan ha messo a punto un programma di apprendimento automatico addestrato con le scansioni TC di 888 pazienti con crescite sospette di masse tumorali.
L’algoritmo è stato testato su diversi set di …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | tumore, polmone, intelligenza,