Olio essenziale di Nigella sativa: proprietà, benefici, usi e controindicazioni

L’olio essenziale di Nigella sativa trova molteplici utilizzi quando si parla di benessere e salute. Potete infatti sfruttarlo in caso di psoriasi oppure come alleato per rendere i capelli più forti e meno tendenti alla caduta. Vanta infatti numerosi benefici e proprietà e gli usi che ne potete fare sono davvero tanti. Ma non è […]

L’articolo Olio essenziale di Nigella sativa: proprietà, benefici, usi e controindicazioni proviene da Vivere in Benessere.

Hiv, primo uomo curato dai farmaci

In remissione da un anno solo con un cocktail di antiretrovirali

Per la prima volta al mondo, un uomo affetto da Hiv si trova in fase di remissione dall’infezione solo grazie all’utilizzo di un mix di antiretrovirali e non a seguito di un trapianto di midollo.

Il caso – noto come “paziente di San Paolo” – è stato illustrato dai ricercatori dell’Università Federale di San Paolo durante la Conferenza Aids 2020.

Benché si tratti di un caso isolato, potrebbe rappresentare la prima remissione a lungo termine dall’Hiv senza un trapianto, hanno detto i medici brasiliani guidati da Ricardo Diaz.

L’uomo, di 36 anni, mostra analisi del sangue normali, senza i segni tipici dell’infezione. I medici brasiliani hanno aggiunto ai normali farmaci utilizzati altri 3 medicinali antiretrovirali per 48 settimane.

Due di questi rappresenterebbero la chiave di volta per spiegare la remissione della malattia: maraviroc e nicotinamide.

Pressione alta, attenzione ai valori borderline

Integrazione alimentare per contrastare i primi segnali dell’ipertensione

In Italia una persona su 3 ha livelli di pressione non ottimale che mettono in pericolo la salute del cuore e delle arterie. L’ipertensione arteriosa è infatti tra i principali fattori di rischio per l’insorgenza di malattie cardiovascolari (infarto del miocardio, ictus, scompenso cardiaco), che costituiscono la prima causa di morte nel nostro Paese con 240mila decessi ogni anno.

Quello che però spesso si sottovaluta è l’esistenza di un’anticamera dell’ipertensione, la cosiddetta pressione normale-alta o pre-ipertensione, che si manifesta con valori a ridosso di quelli patologici, sulla quale è opportuno intervenire tempestivamente per evitare che negli anni si trasformi in ‘vera’ ipertensione.

Contagi e decessi in calo

Nuove disposizioni mentre la curva rallenta

Varie_14317.jpg

Segnali evidenti di rallentamento dei contagi, ma è necessario mantenere alta l’attenzione.

I decessi della giornata sono 24 per un totale di 34.634 morti.

I casi totali sono ora 238.499, con un aumento di 224 positivi nell’ultima giornata

Scendono di nuovo i pazienti in terapia intensiva, che sono ora 148.

Dal 3 giugno è consentita la libera circolazione dei cittadini fra le varie Regioni del paese.

Come il sonno si propaga nel cervello

Studio su pazienti split brain dimostra l’esistenza di onde specifiche

Durante il sonno, particolari onde cerebrali attraversano ripetutamente la superficie del nostro cervello da un emisfero all’altro.

Una nuova ricerca di un team internazionale guidato dalla Scuola IMT Alti Studi Lucca, pubblicata sulla rivista scientifica The Journal of Neuroscience, ha ora dimostrato che la propagazione di tali onde avviene attraverso le connessioni anatomiche che uniscono parti distanti del cervello e che un danno a questi collegamenti determina un’importante limitazione alla diffusione delle onde stesse.

Contrariamente a quanto comunemente ritenuto, il sonno non è né un fenomeno uniforme né unitario, tanto che ogni area del cervello può produrre i propri “ritmi di sonno”, come le cosiddette “onde lente”, ma è proprio il coordinamento delle onde lente tra aree cerebrali distanti a essere essenziale affinché le funzioni del sonno siano garantite.

Cancro del colon, nuova combinazione per quelli mutati

Encorafenib e cetuximab curano i pazienti con mutazione BRAFV600E

Colon_5336.jpg

La Commissione Europea (EC) ha approvato encorafenib in combinazione con cetuximab per il trattamento di pazienti adulti con tumore del colon-retto metastatico (mCRC) con mutazione BRAFV600E che hanno ricevuto precedente terapia sistemica.

L’approvazione europea si basa sui risultati dello studio di fase 3 BEACON CRC1,2 e sarà valida per tutti i 27 Stati membri dell’Unione Europea, e per Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Regno Unito.

“L’approvazione europea è un importante traguardo per i pazienti con tumore del colon-retto metastatico con mutazione BRAFV600E e per i medici che devono trattare questa devastante malattia perché, fino ad oggi, non esistevano terapie approvate in Europa per questa popolazione di pazienti”, ha dichiarato il prof. Fortunato Ciardiello, Ordinario di Oncologia Medica all’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli.