Le sigarette elettroniche non fanno smettere di fumare

Il loro uso causa ricadute frequenti

Dipendenze_4577.jpg

Acquistare le sigarette elettroniche con l’intenzione di smettere di fumare non produce l’effetto sperato. Secondo uno studio dell’Università della California di San Diego pubblicato su Jama Network, infatti, le sigarette elettroniche finirebbero per causare ricadute frequenti.
“I nostri risultati suggeriscono che le persone che hanno smesso di fumare e sono passate alle sigarette elettroniche hanno aumentato il rischio di una ricaduta al fumo nell’anno successivo di 8,5 punti percentuali rispetto a coloro che hanno smesso di usare tutti i prodotti del tabacco”, ha affermato il primo autore John P. Pierce, della Herbert Wertheim School of Public Health e UC San Diego Moores Cancer Center.
I ricercatori hanno utilizzato i dati dello studio PATH (Population Assessment of Tobacco and Health) rappresentativo a livello nazionale, condotto dal National Institute on Drug Abuse (NIDA) e dal …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | sigarette, elettroniche, dipendenza,

Anche 10 lavaggi per le mascherine chirurgiche

La capacità filtrante delle mascherine resiste al passaggio in lavatrice

Varie_14378.jpg

Le mascherine chirurgiche possono anche essere lavate dopo l’utilizzo. Addirittura per 10 volte, secondo un nuovo studio pubblicato su Chemosphere da un team di ricercatori francesi.
Le capacità di filtraggio delle mascherine in polipropilene sembrano resistere dopo diversi lavaggi in lavatrice. Un risultato sorprendente che potrebbe avere risvolti molto interessanti per la gestione della pandemia, sia a livello di costi economici sia a livello ambientale.
Intanto, un’altra ricerca sostiene l’inutilità delle mascherine di stoffa utilizzate con lo scopo di proteggersi da Covid-19. Lo dice uno studio randomizzato controllato che ha messo a confronto la protezione ottenuta con mascherine chirurgiche e mascherine di stoffa.
Lo studio è stato condotto in Bangladesh da ricercatori di importanti università statunitensi come Yale, Johns Hopkins e Stanford, in collaborazione con colleghi di …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, mascherine, virus,

Ricoveri in calo, l’85% ha avuto almeno una dose

Continua il lento declino della curva epidemica

Varie_14317.jpg

I nuovi casi di contagio da Sars-CoV-2 sono 2.772. Il totale delle persone infettate è così di 4.707.087. Sono stati effettuati 278.945 tamponi, il che produce un tasso di positività dell’1%, in rialzo rispetto allo 0,8% di ieri.
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 37 decessi, cifra che porta il totale a 131.421 vittime da inizio pandemia. Il totale dei ricoverati è di 2.552 per effetto di una riduzione di 113 posti nella giornata di ieri. Scendono anche le terapie intensive: ora i malati più gravi sono 367, 3 meno di ieri, con 19 nuovi ingressi.
I vaccinati sono 43.455.924, l’80,4% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre l’85% ha avuto almeno la prima dose.
389.764 persone hanno già ricevuto la terza dose. In totale, sono state somministrate oltre 86 milioni di dosi.
I non vaccinati contro il coronavirus finiscono in ospedale per le complicazioni da Covid-19 sette volte di …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

La vitiligine toglie il sonno

Insonnia come effetto collaterale della malattia della pelle

Varie_5712.jpg

Chi ha la vitiligine, malattia della pelle che causa la comparsa di chiazze chiare in vari punti del corpo, mostra una probabilità più alta di soffrire anche di insonnia. Lo rivela uno studio del National Clinical Research Center for Skin and Immune Diseases di Pechino realizzato su 400 pazienti.
L’analisi mostra che circa 1 paziente su 2 soffre di disturbi del sonno; nel 70% dei casi, la vitiligine viene giudicata responsabile della difficoltà ad addormentarsi. L’insonnia sembra più comune fra le donne e fra chi ha macchie localizzate su viso e collo, cioè le parti più visibili. C’è quindi un rapporto fra la preoccupazione provocata dalla visibilità delle macchie e la difficoltà a prendere sonno.
«Grazie a una maggiore attenzione generale, però, il numero di persone che chiede aiuto agli specialisti è in continuo aumento: in passato i pazienti non ci provavano neanche, pensavano che …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | vitiligine, pelle, insonnia,

I farmaci per il diabete riducono il rischio di dialisi

Gli inibitori di SGLT-2 rallentano gli effetti della malattia renale cronica

Varie_4878.jpg

Una categoria specifica di farmaci per il diabete ha l’effetto di rallentare il decorso della malattia renale cronica e quindi di allontanare la necessità della dialisi. Il dato è emerso durante l’ultimo congresso della Società italiana di nefrologia.
La malattia renale cronica è molto diffusa, colpisce circa fra il 7 e il 10 per cento della popolazione, 4,5 milioni di pazienti di cui circa 50mila si trovano in dialisi e altri 50mila si sono sottoposti a trapianto renale.
Gli inibitori di SGLT-2 aumentano l’eliminazione del glucosio attraverso le urine, riducendo così la glicemia nel sangue. “Quando si è cominciato a studiare queste molecole nelle persone con diabete di tipo 2, si è notato che anche la malattia renale cronica sembrava rallentare in quei pazienti che la presentavano – spiega Piergiorgio Messa, presidente Sin, direttore di Nefrologia, Dialisi e Trapianto Renale presso il …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | renale, farmaci, diabete,

Epifisiolisi dell’anca, cos’è e come si cura

Poco diffusa, ma abbastanza frequente tra gli adolescenti

Varie_4409.jpg

“L’epifisiolisi dell’anca è una malattia relativamente rara (riguarda lo 0,1% di tutti i ricoveri nei reparti di Ortopedia) ma, al contempo, è probabilmente la patologia più frequente fra quelle che colpiscono l’anca in età adolescenziale”.
Lo spiega Renato Maria Toniolo, responsabile dell’Unità operativa di Traumatologia dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma e Vicepresidente della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia Pediatrica (SITOP), riunita a Napoli per il 23esimo Congresso nazionale.
La giornata è interamente dedicata all’epifisiolisi dell’anca perché, spiega lo specialista, “l’epifisiolisi rimane un argomento estremamente importante pur essendo un tema già noto, è stata infatti descritta già alcuni secoli fa e da decenni si approfondiscono i suoi aspetti specifici”. “Per gli ortopedici – spiega Toniolo – per confrontare le esperienze dei diversi Centri di …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | anca, epifisiolisi, adolescenti,

Covid nei bambini, quando fare il tampone

Un solo sintomo non è sufficiente per ricorrere subito al tampone

Varie_14496.jpg

Il nuovo coronavirus non è più da solo al centro della scena. Altri virus hanno ricominciato a circolare dopo il periodo del lockdown, per questo non è consigliabile effettuare subito un tampone nei bambini che mostrano sintomi influenzali.
All’Ospedale pediatrico Buzzi di Milano i 40 posti letto di Pediatria sono tutti occupati, ma nessuno di questi per Covid. I pazienti sono colpiti invece dal virus respiratorio sinciziale, polmoniti o altri virus respiratori.
«Stiamo rivedendo scenari vissuti negli anni passati, con molti virus respiratori che sono tornati a circolare, come in epoca pre pandemica», conferma Gianvincenzo Zuccotti, direttore del reparto Pediatria all’ospedale Buzzi di Milano, al Corriere della Sera.
Il dott. Zuccotti offre qualche suggerimento ai genitori per orientarli nelle scelte in questo difficile periodo: «Se il bambino ha il raffreddore accompagnato da naso …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | bambini, Covid, tampone,

Salute dentale: 10 cattive abitudini che la compromettono

I comportamenti da seguire per restare in salute e godere di un sorriso sano

Varie_4116.jpg

È ormai noto che alcune abitudini quotidiane possano compromettere la salute dentale, ma spesso quelle che ci sembrano innocue o che da tempo sono parte integrante del nostro quotidiano nascondono delle insidie inaspettate che possono favorire l’insorgere di problemi anche molto seri.
Gli esperti di Impress, leader nell’ortodonzia invisibile di nuova generazione, hanno stilato una lista di 10 abitudini da abbandonare al più presto per preservare al meglio la salute dentale e poter sfoggiare un bel sorriso.

1 – Eccessivo consumo di caffè e abitudine al fumo: è innegabile che la pausa caffè e la pausa sigaretta siano un rituale irrinunciabile per molti, ma è bene sapere che entrambe sono una delle principali cause di denti macchiati e ingialliti, nonché di possibili malattie gengivali sul lungo periodo.

2 – Condizioni di stress prolungato: vivere periodi di forte stress può …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | salute, denti, sorriso,

Forma latente di Ebola all’origine di una nuova epidemia

Studio segnala l’origine del focolaio attivo in Guinea

Varie_5018.jpg

La nuova epidemia di Ebola in corso in Guinea potrebbe essersi originata dalla forma latente del virus presente nell’organismo di un paziente contagiato e guarito nel corso della precedente ondata.
Lo rivela uno studio realizzato dall’Università di Medicina della Tulane University di New Orleans e pubblicato su Nature.
Il nuovo focolaio è stato individuato nel febbraio di quest’anno in Guinea, paese dichiarato libero dal virus dalla fine dell’epidemia che ha imperversato fra il 2013 e il 2016. Il prof. Alpha Keita e il suo team hanno sequenziato i genomi virali di 14 casi recentemente confermati, scoprendo che erano geneticamente simili ai genomi campionati dal precedente focolaio.
Le mutazioni erano molto inferiori a quanto ci si aspetterebbe se il virus avesse continuato a replicarsi nel corso di 6 anni. Ne consegue che è molto probabile che il virus sia ricomparso dopo un lungo …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Ebola, virus, latente,