Psoriasi, efficace deucravacitinib

Mantenimento dell’efficacia nei due anni di trattamento

Psoriasi_314.jpg

Bristol Myers Squibb annuncia i risultati a due anni dello studio di estensione a lungo termine POETYK PSO LTE (Long-term extension) che dimostrano l’efficacia duratura e la consistenza del profilo di sicurezza di deucravacitinib per il trattamento di pazienti adulti con psoriasi a placche da moderata a severa.
L’efficacia clinica è stata mantenuta per due anni di terapia con deucravacitinib, con tassi di risposta alla settimana 60 del 77,7% e 58,7% per l’Indice di Estensione e Gravità della Psoriasi (PASI: Psoriasis Area and Severity Index) 75 e per la Valutazione Globale del Medico statica (sPGA: static Physicians Global Assessment) 0/1 (chiaro/quasi chiaro), rispettivamente.
Questi dati sono stati appena presentati nel corso dello European Academy of Dermatology (EADV) Spring Symposium.
“La psoriasi a placche è una malattia cronica sistemica immuno-mediata associata con …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | psoriasi, deucravacitinib, placche,

Stress in gravidanza e rischio di problemi cognitivi

Studio rivela il legame fra le condizioni

Gravidanza_8310.jpg

Lo sviluppo cerebrale del feto è influenzato dalla presenza di ansia, depressione e stress durante la gravidanza. A confermarlo è uno studio pubblicato su Jama Network Open da un team del Children’s National Hospital di Washington DC.
Una condizione di stress e/o depressione e ansia fra le donne incinte ha l’effetto di ridurre lo sviluppo cognitivo del cervello del feto a 18 mesi.
«Indipendentemente dallo stato socio-economico, circa una donna incinta su quattro soffre di sintomi legati allo stress, la complicanza più comune della gravidanza. Questo è il primo studio a far luce su un importante legame tra lo sviluppo alterato del cervello fetale in utero e le conseguenze dello sviluppo cognitivo a lungo termine per i feti esposti a livelli elevati di stress durante la gravidanza», afferma Catherine Limperopoulos, autrice senior del lavoro.
Lo studio ha preso in esame 97 donne …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | gravidanza, stress, feto,

Pillole abortive, non serve ritardarne l’assunzione

Inutile nell’attesa di escludere una gravidanza extrauterina

Gravidanza_8147.jpg

Uno studio pubblicato su Obstetrics & Gynecology da ricercatori del Brigham and Women’s Hospital ha analizzato la sicurezza e l’efficacia delle pillole abortive a base di mifepristone e misoprostolo.
I ricercatori hanno scoperto che la somministrazione precoce è non solo sicura, ma aiuta anche la donna a capire se il concepimento sia o meno extrauterino prima dell’ecografia.
«L’associazione di mifepristone e misoprostolo è molto efficace nel causare un aborto precoce, ma prima della somministrazione vengono di solito eseguiti dosaggi ripetuti della gonadotropina corionica umana (hCG), un ormone prodotto in gravidanza, e una o più ecografie per escludere l’impianto extrauterino di un ovulo fecondato», spiega la coautrice Alisa Goldberg del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia del Brigham, che assieme ai colleghi ha esaminato i dati di 5.619 aborti farmacologici, di cui 452 …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | pillole, abortive, gravidanza,

Scendono l’incidenza settimanale e i ricoveri

Ora è il momento di essere responsabili, non è liberi tutti

Varie_14317.jpg

I nuovi casi sono 43.947.
I decessi sono 125, portando il totale a 164.304.
I tamponi sono 302.406, per un tasso di positività del 14,5%, in calo rispetto al 14,7% di ieri.
I ricoverati sono 9.164 (-220), mentre le terapie intensive scendono a 363 (-6), con 31 nuovi ingressi.
Scende l’incidenza settimanale dei casi di Covid-19 a livello nazionale: 559 ogni 100.000 abitanti, contro 699 ogni 100.000 abitanti della settimana precedente. Stabile l’indice di trasmissione Rt: nel periodo 13-26 aprile 2022, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,96.
I vaccinati sono 48.606.198, il 90,1% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre il 91,4% ha avuto almeno la prima dose. Oltre 39 milioni di persone hanno ricevuto la terza dose.
I bambini immunizzati con la prima dose sono al momento 1.385.117, il 37,9% della fascia 5-11 anni.
In totale, sono state somministrate …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Covid, il cervello dei ricoverati invecchia di 20 anni

Possibile la perdita di 10 punti di quoziente intellettivo

Varie_2224.jpg

Nei mesi successivi a un’infezione da Covid grave da rendere necessario il ricovero è possibile che si manifesti declino cognitivo. Uno studio dell’Università di Cambridge pubblicato su New Scientist sostiene che le persone ricoverate per Covid potrebbero perdere fino a 10 punti di quoziente intellettivo nei 6 mesi successivi all’infezione.
Gli scienziati hanno messo a confronto diversi test cognitivi eseguiti 6 mesi dopo l’infezione su 46 pazienti ricoverati per Covid con quelli di test eseguiti su una popolazione di controllo costituita da 66.000 soggetti.
Nel gruppo dei guariti da Covid sono emerse alcune criticità, dalla riduzione della velocità di elaborazione delle informazioni alla riduzione delle capacità di comprensione del linguaggio. Studi precedenti hanno anche dimostrato che il Covid incide sulla capacità di usare lo zucchero come ‘benzina’ da parte di aree neurali …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, cervello, ricovero,

Ancora in calo i ricoveri, tasso stabile

Ora è il momento di essere responsabili, non è liberi tutti

Varie_14317.jpg

I nuovi casi sono 40.757.
I decessi sono 105, portando il totale a 163.612.
I tamponi sono 287.601, per un tasso di positività del 14,2%, in rialzo rispetto al 14% di ieri.
I ricoverati sono 9.738 (-88), mentre le terapie intensive rimangono 366, con 30 nuovi ingressi.
Scende lievemente l’incidenza settimanale dei casi di Covid-19 a livello nazionale: 675 ogni 100.000 abitanti, contro 717 ogni 100.000 abitanti della settimana precedente. Scende anche l’indice di trasmissione Rt: nel periodo 15-21 aprile 2022, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,96.
I vaccinati sono 48.594.181, il 90,1% dei cittadini sopra i 12 anni, mentre il 91,4% ha avuto almeno la prima dose. Oltre 39 milioni di persone hanno ricevuto la terza dose.
I bambini immunizzati con la prima dose sono al momento 1.382.985, il 37,8% della fascia 5-11 anni.
In totale, sono state …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | coronavirus, infezione, sintomi,

Le placche aterosclerotiche dialogano con il cervello

Intervenire sugli impulsi nervosi per combattere l’aterosclerosi

Arteriosclerosi_8095.jpg

Sono quelle che si cercano con l’ecodoppler delle carotidi: le placche aterosclerotiche. Formate da un accumulo di grassi, colesterolo, tessuto fibroso e cellule del sistema immunitario, rappresentano il segno distintivo dell’aterosclerosi, le cui conseguenze, dall’infarto all’ictus fino ai problemi vascolari periferici, costituiscono di fatto la principale causa di morte in età avanzata.
Una nuova ricerca, che vede tra i principali protagonisti il Dipartimento di Angiocardioneurologia e Medicina Traslazionale dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli, dimostra per la prima volta l’esistenza di un collegamento tra le placche aterosclerotiche e il sistema nervoso centrale, che a sua volta, attraverso la milza, attiva il sistema immunitario stimolando ulteriormente lo sviluppo della patologia. Questo “circuito nervoso” finora sconosciuto potrà rappresentare un bersaglio per terapie …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | placche, aterosclerosi, ecodoppler,

Nuovo approccio per il tumore del fegato

I meccanismi di azione di 5-azacitidina

Tumore al fegato_7601.jpg

Uno studio multicentrico internazionale coordinato dall’Università di Trieste ha chiarito, per la prima volta, alcuni dettagli del meccanismo molecolare di azione del farmaco 5-azacitidina nelle cellule del carcinoma epatico (o carcinoma epatocellulare, HCC), un tumore primitivo del fegato ancora caratterizzato da limitate possibilità di cura e da una mortalità a 5 anni molto elevata.
Lo studio sui meccanismi d’azione della 5-azacitidina in cellule di carcinoma epatico è stato condotto in collaborazione tra l’Università di Trieste (in particolare, dai gruppi di Gabriele Grassi del Dipartimento di Scienze della Vita e di Mario Grassi del Dipartimento di Ingegneria e Architettura) e gruppi di ricerca nazionali e internazionali.
«A oggi», ha sottolineato Gabriele Grassi, docente di Biochimica clinica dell’Università degli Studi di Trieste, coordinatore dello studio, «non esiste un …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | fegato, tumore, farmaco,

5 consigli per riprendere a fare sport

L’attività fisica all’aperto con l’arrivo della bella stagione

Sport_14619.jpg

Finalmente la primavera è arrivata e con le giornate più lunghe e le temperature più tiepide aumenta la voglia di stare all’aperto. Perché allora non approfittarne per riprendere un po’ di movimento e risvegliare il proprio corpo in vista della prova costume?
L’attività fisica, soprattutto se praticata regolarmente e all’aria aperta, è veramente un toccasana non solo per il benessere fisico ma anche per l’umore: il movimento e il sole stimolano la produzione delle endorfine e aumentano i livelli di serotonina, l’ormone che regola gli stati d’animo (detto anche ormone della felicità), eliminando lo stress.
Al via allora lunghe passeggiate nei parchi, uscite in bicicletta di gruppo, yoga in riva al mare, ma senza dimenticare i consigli dei fisioterapisti di EpiCura, fondamentali per riprendere l’attività fisica gradatamente dopo il “letargo” invernale.

1) Parola d’ordine …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | sport, attività, fisica,