Autunno, frutta di stagione contro i malanni: non solo mele e pere

Mele, pere…ma non solo! L’autunno offre un’ampia gamma di frutta di stagione ricca di benefici e proprietà. Non c’è da rimpiangere i colori e i sapori estivi insomma, perché anche l’autunno ha la sua vasta scelta di frutta genuina e salutare.

Frutta di stagione autunnale: cosa mangiare

Consumata nel giusto periodo, la frutta conserva intatte le sue proprietà e la sua qualità. Oggi la coltivazione in serra e le importazioni consentono di mangiare ogni tipo di frutto in ogni mese dell’anno, ma non è esattamente la stessa cosa. Tra ottobre e dicembre i più consigliati sono innanzitutto mele e pere, nello specifico nelle rispettive qualità:

  • gala, red delicious, golden deliciuous, granny smith;
  • william, decana, abate, kaiser.

All’elenco si aggiungono anche:

  • arance e mandarini;
  • avocado;
  • fichi;
  • cachi;
  • melograno;
  • uva bianca e rossa;
  • banane.

Frutta di stagione autunnale: benefici e proprietà

Il marrone, l’ocra, il rosso, colori caldi e avvolgenti: l’autunno e quella voglia di tepore che porta con sé si rispecchia nelle nuances che è possibile ritrovare nei paesaggi. E non solo. Anche negli alimenti. Basti pensare alla frutta di stagione che possiamo trovare sui banchi del mercato. C’è l’imbarazzo della scelta, in quanto a prodotti da portare in tavola. Contrariamente a quanto si possa pensare, infatti, non esistono solo mele e pere!

Con l’autunno arrivano inevitabilmente anche i primi malanni di stagione, ma in questo senso la frutta può essere un valido alleato, perché alcuni prodotti in particolare sono un toccasana, contro il raffreddore e l’influenza ad esempio.

Nello specifico:

  • melograno, cachi, arance e mandarini sono generosi di potassio, fosforo e vitamine A e C, che supportano il sistema immunitario, lo difendono e prevengono infezioni delle vie respiratorie;
  • l’uva possiede molta vitamina B6, che aiuta a sciogliere nervosismo e stress;
  • la banana è ricca di magnesio (ottimo per mantenere forti le ossa) e potassio (essenziale per un buon funzionamento dell’apparato cardiovascolare).

E le calorie? La frutta autunnale ha un apporto calorico che raramente supera le 70 calorie ogni 100 grammi:

  • 47 calorie ogni 100 grammi per i mandarini;
  • 52 calorie ogni 100 grammi per le mele;
  • 67 calorie ogni 100 grammi di uva;
  • 57 calorie ogni 100 grammi per le pere.

Perché scegliere la frutta di stagione

Benefici sulla salute, sull’ambiente e perché no, anche sul portafogli! Scegliere frutta di stagione significa sfruttarne al massimo le proprietà e i principi attivi, significa esaltarne al massimo il gusto, significa salvaguardare la salute evitando di ingerire pesticidi (usati per far arrivare a maturazione ottimale frutta fuori stagione). Ma è anche un modo per rispettare la terra e il contesto climatico, senza incentivare i trasporti su lungo raggio (che inevitabilmente sfruttano combustibili fossili). Da non sottovalutare, poi, il risparmio economico: la frutta di stagione costa meno, perché non ci sono spese di trasporto, spese per la produzione in serra e costi energetici.

 

View this post on Instagram

Colte con le mani nel sacco 😆😆😝😝😝😝😝😝😝😝😝😝 @fitinfood_it @adele.vicinanza @alfredo.personaltrainer @fra_is @sunny_fit_salerno  #fitinhub #fitness #gym #palestra #plank #allenamento #allenamentofemminile #workout #wod #training #strong #fitness #fitgirl #pilates #allenamentofunzionale #fitfam #fitgirlproblems #fitnessaddicted #motivazione #fitnessitaly

A post shared by Fit In Hub (@fitinhub) on

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *