Cancro, le cellule modificate con Crispr resistono a lungo

L’effetto dell’editing genetico si protrae per mesi

Varie_813.jpg

In caso di cancro, negli ultimi anni si sono sperimentate tecniche di editing genetico allo scopo di migliorare la risposta immunitaria del paziente. La tecnica Crispr, nello specifico, permette di infondere nel malato cellule immunitarie in grado di resistere e funzionare correttamente per mesi.

Lo dice uno studio pubblicato su Science da un team dell’Abramson Cancer Center e della Perelman School of Medicine della University of Pennsylvania guidato da Carl June, che spiega: «I nostri dati sui primi tre pazienti mostrano cose importanti che, per quanto ne sappiamo, nessuno ha mai mostrato prima. Per prima cosa possiamo eseguire con successo più modifiche con precisione durante la produzione, e finora queste cellule hanno mostrato una capacità prolungata di attaccare e uccidere i tumori».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.