Cancro, ritardare le terapie può essere fatale

Più il ritardo si protrae più il rischio aumenta

Tumori_2053.jpg

In caso di cancro, il tempo è un elemento fondamentale. Ritardare di sole 4 settimane l’inizio dei trattamenti equivale a un aumento del rischio di morte dal 6 al 13%. Come è lecito attendersi, a un aumento ulteriore del ritardo corrisponde un ulteriore aumento del rischio di morte.
«L’impatto preciso sulla mortalità legata ai ritardi dal momento della diagnosi a quello del trattamento non è stato analizzato a fondo. La necessità di una migliore comprensione dell’impatto di questa situazione è evidente durante la pandemia da Covid-19, perché molti paesi hanno dovuto rinviare le terapie oncologiche», spiega Timothy Hanna della Queen’s University di Kingston, in Canada, che ha coordinato uno studio pubblicato sul British Medical Journal.
Gli scienziati canadesi hanno preso in considerazione 34 studi sull’argomento, per un totale di 1,2 milioni di pazienti colpiti da 6 forme di cancro: …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | cancro, rischio, terapie,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *