Clostridium difficile, bezlotoxumab contro le recidive

Primo farmaco approvato per la prevenzione delle recidive

Varie_3731.jpg

Le infezioni da Clostridium difficile possono essere prevenute grazie a bezlotoxumab, primo farmaco approvato per la prevenzione delle recidive.

L’infezione da Clostridium difficile è una tipica infezione nosocomiale, nonché la principale causa di diarrea correlata all’assistenza sanitaria. È particolarmente diffusa negli ospedali e nelle strutture a lunga degenza (ad esempio le case di riposo), e colpisce principalmente i soggetti immunocompromessi e gli anziani.

Si tratta di un batterio GRAM+ sporigeno, che produce tossine in grado di danneggiare la mucosa intestinale causando diarrea, anche grave. Attraverso un’appropriata terapia antibiotica è possibile debellare il batterio ma le tossine possono persistere nell’organismo e, dopo qualche settimana dal termine della terapia, in un caso su 4, possono ricominciare a replicarsi provocando la ricomparsa dei sintomi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.