Colesterolo e infiammazione, nuovi farmaci

I dati incoraggianti su canakinumab ed evolocumab

Arteriosclerosi_3286.jpg

A Barcellona sono stati resi noti nuovi e interessanti dati sui farmaci canakinumab ed evolocumab per il trattamento dell’ipercolesterolemia e dell’infiammazione. A presentarli, i ricercatori presenti al Congresso della Società Europea di Cardiologia.
I dati di canakinumab provengono dallo studio di fase III Cantos, che prevedeva l’iniezione trimestrale di canakinumab in soggetti colpiti in precedenza da infarto e aterosclerosi con componente infiammatoria. Il farmaco ha portato a una riduzione del 15 per cento del rischio di eventi cardiovascolari maggiori rispetto al placebo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.