Coronavirus, combinazione di anticorpi per batterlo

Efficace anche l’impiego di tocilizumab

Varie_7742.jpg

È probabile che i vaccini da soli non riescano a piegare la resistenza di Sars-CoV-2 e delle sue numerose varianti. Per questo, le aziende farmaceutiche stanno mettendo a punto anche nuovi anticorpi monoclonali allo scopo di aggredire l’infezione anche da un altro versante.

Eli Lilly and Company, Vir Biotechnology e GlaxoSmithKline hanno annunciato una collaborazione per la realizzazione di un cocktail di anticorpi:

“Con un virus come Sars-CoV-2, si prevede che potrebbero emergere varianti che richiedono nuove opzioni terapeutiche, motivo per cui Lilly sta studiando bamlanivimab insieme ad altri anticorpi neutralizzanti, incluso etesevimab. L’aggiunta di VIR-7831 al nostro studio è una parte importante per il trattamento dei ceppi attuali e futuri di Covid-19”, ha affermato Daniel Skovronsky, chief scientific officer e presidente di Lilly Research Laboratories.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *