Coronavirus, il vaccino contro l’influenza potrebbe aiutare

I virus influenzali favorirebbero l’accesso di Sars-CoV-2

In vista della prossima stagione influenzale autunnale potrebbe essere un’ottima idea vaccinarsi, anche per contrastare il nuovo coronavirus.

Gli infettivologi avevano già segnalato quanto fosse opportuno vaccinarsi almeno per evitare confusione e sovrapposizione in fase di diagnosi dal momento che i sintomi dell’influenza e quelli del nuovo coronavirus sono molto simili.

Ora però alcuni ricercatori dell’Università di Hong Kong hanno pubblicato su The Lancet uno studio che suggerisce un effetto protettivo reale del vaccino antinfluenzale nei confronti del nuovo virus.

I ricercatori hanno infettato in vitro alcuni tessuti umani con i virus della SARS e della MERS, con il virus influenzale aviario ad alta patogenicità H5N1 e con quello influenzale pandemico del 2009 – H1N1pdm-2009.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.