Coronavirus, la carica virale ora è bassa

Studio del San Matteo rivela un potere infettante del 3%

Varie_3326.jpg

Positivi sì, ma per modo di dire. Secondo uno studio del Policlinico San Matteo di Pavia su 280 persone, la carica virale dei pazienti colpiti da coronavirus è scesa moltissimo nelle ultime settimane, mostrando il più delle volte una scarsa contagiosità e un’intensità dei sintomi molto ridotta.

Ciò spiegherebbe i numeri stabilmente bassi dei nuovi contagi e il progressivo svuotamento dei letti nelle terapie intensive.

Lo studio è stato diretto da Fausto Baldanti, responsabile della virologia del San Matteo, in collaborazione con Giuseppe Remuzzi – direttore dell’Istituto Farmacologico Mario Negri – e da Alessandro Venturi, presidente della Fondazione Policlinico San Matteo.

Non basta più dire nuovi contagi in Lombardia, o tamponi positivi, adesso è il momento di dire quanto sono positivi, afferma Remuzzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *