Coronavirus, un inverno nero

Stime inquietanti su diffusione e letalità del virus

Varie_14367.jpg

Sarà un inverno lungo e duro. Uno studio degli esperti dell’Institute for Health Metrics and Evaluation presso la School of Medicine dell’Università di Washington prevede in particolare “un dicembre mortale” con picchi di 30mila decessi al giorno in tutto il mondo a causa di Sars-CoV-2.

In assenza di un vaccino e non beneficiando più delle temperature estive, i paesi dell’emisfero settentrionale dovranno far affidamento ancora e soltanto a mascherine, distanziamento e igiene personale per tentare di contenere la diffusione del nuovo coronavirus e una possibile violenta seconda ondata.

Le stime indicano un totale di decessi pari a 2,8 milioni entro il 1 gennaio (ad oggi siamo a poco più di 900mila). Scendendo nello specifico, l’Italia arriverà presumibilmente a circa 56mila decessi entro la fine dell’anno, con una media di 500 morti al giorno a dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.