Covid-19, obesità fattore di rischio per forma grave

Tre studi convergono verso le stesse conclusioni

Varie_5838.jpg

Chi è obeso rischia più di altri di incappare in una forma grave di Covid-19, nel caso in cui il suo organismo venga infettato dal nuovo coronavirus.

Lo rivelano 3 diversi studi, il primo dei quali è stato pubblicato su Obesity dai ricercatori del Centre Hospitalier Universitaire di Lille diretti da François Pattou.

I ricercatori francesi hanno analizzato i dati di 124 pazienti affetti da Covid-19 ricoverati presso l’ospedale di Lille mettendoli a confronto con 306 pazienti ricoverati in unità di terapia intensiva (ICU) con malattia respiratoria acuta grave non da COVID-19.

È emerso che i pazienti con un indice di massa corporea (BMI)>35 kg/m2 hanno avuto un rischio 7 volte maggiore di ricorrere a ventilazione meccanica rispetto a quelli con un BMI<25 kg/m2, anche dopo aggiustamento per età, diabete e ipertensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *