Covid, ansia e depressione in crescita

Peggioramento dei sintomi per il 40% dei pazienti

Ansia_5407.jpg

La pandemia e il lockdown continuano a produrre effetti negativi sulla salute psichica degli italiani.

Uno studio di scienziati dell’Istituto Superiore di Sanità, delle Università di Genova e Pavia e dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri ha messo in luce il peggioramento dei sintomi nel 40% degli italiani che già soffrivano di ansia e depressione.

La qualità di vita si è ridotta nel 60% dei soggetti. Si sono manifestati inoltre effetti negativi sul ritmo sonno-veglia nel 30% dei pazienti.

Lo studio, pubblicato sul Journal of Affective Disorders, si basa su un campione rappresentativo di oltre 6000 soggetti che stiamo seguendo nel tempo – precisa Silvano Gallus, ricercatore del Mario Negri e coordinatore del consorzio di ricerca – che ci permetteranno di analizzare come gli stili di vita e la salute mentale degli italiani si siano modificate e si stiano modificando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *