Covid, difficile il contagio toccando un oggetto contaminato

Le probabilità sono basse ma è bene comunque lavarsi le mani

Alimentazione_5892.jpg

La possibilità di essere contagiati dal nuovo coronavirus attraverso il contatto con un oggetto contaminato è in realtà molto bassa. A sostenerlo è un nuovo studio della Tufts University che ha analizzato le superfici presenti in diversi contesti pubblici, dalle maniglie delle porte dei negozi ai tasti del bancomat.

Sebbene in molti casi queste superfici siano risultate contaminate da Sars-CoV-2, la carica virale presente era troppo bassa per impensierire la prima linea di difesa del sistema immunitario, ammesso che il soggetto si tocchi il viso dopo aver toccato l’oggetto contaminato.

La stragrande maggioranza delle infezioni, quindi, avviene per via aerea, attraverso droplet e aerosol prodotti dalle persone contagiate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *