Covid, disturbi psico-neurologici fra i giovani

Studio italiano evidenzia problemi cognitivi e comportamentali

Varie_4659.jpg

Uno studio presentato nel corso del Congresso dell’Accademia europea di neurologia evidenzia la presenza di problemi cognitivi e comportamentali nei pazienti più giovani colpiti da Covid-19.

«Il nostro studio ha confermato che esiste un’associazione tra Covid-19 e significativi problemi cognitivi e comportamentali e tali problemi persistono diversi mesi dopo la remissione della malattia.

Una scoperta particolarmente allarmante sono le modifiche alla funzione esecutiva che abbiamo riscontrato. Questi sintomi hanno colpito tre pazienti su quattro in età lavorativa», spiega Massimo Filippi, dell’Istituto scientifico e dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, che ha diretto il lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.