Covid, la Bioarginina può essere utile

Ridotti i tempi di dimissione nei pazienti ospedalizzati

Varie_8783.jpg

L’aggiunta di Bioarginina alla terapia standard può migliorare la prognosi dei pazienti ricoverati per Covid-19. La sostanza sembra ridurre i tempi di dimissione, favorendo il recupero dei linfociti e migliorando il rapporto PF tra pO2 arteriosa e FiO2 respirata.

La disfunzione endoteliale gioca un ruolo centrale nella patogenesi della malattia, uno dei motivi per cui soggetti anziani, pazienti con diabete e ipertesi sviluppano spesso una forma grave dell’infezione.

L’endotelio è in grado di modulare l’aggregazione piastrinica e i processi coagulativi, contribuisce all’immunità innata riducendo l’infiammazione, oltre a regolare le resistenze vascolari e proteggere i tessuti dall’effetto nocivo dei radicali liberi dell’ossigeno mediante la produzione di sostanze antiossidanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.