Covid, quarantena modificata per non saltare la scuola

Non c’è bisogno di isolare l’intera classe in caso di alunno positivo

Varie_5611.jpg

La messa in quarantena di un’intera classe in caso di positività di un singolo alunno può essere rivista. Negli Stati Uniti si sta diffondendo infatti l’uso del test to stay, vale a dire una sorta di quarantena modificata per cui gli studenti venuti a contatto con un coetaneo positivo possono comunque frequentare la scuola sottoponendosi ogni giorno al tampone per una settimana. Solamente in caso di positività finirebbero a loro volta in quarantena, ma il resto della classe potrebbe continuare le proprie attività.
Un sistema del genere è stato adottato dall’Alto Adige. Lo screening in questo caso è su base volontaria, e l’alternativa rimane quella della quarantena classica. Al momento, la quarantena è di 10 giorni nel caso di non vaccinati e 7 per i vaccinati.
Uno studio pubblicato su The Lancet sembra confermare l’efficacia dell’approccio. Lo studio ha coinvolto 150 scuole secondarie …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | Covid, quarantena, tampone,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *