Diabete, essenziale il monitoraggio continuo della glicemia

Minori rischi di ipoglicemia grazie al controllo costante dei valori

Diabete_4504.jpg

Uno studio apparso su Jama e firmato da ricercatori della Kaiser Permanente della California settentrionale conferma l’importanza del monitoraggio continuo della glicemia nella gestione del diabete di tipo 2.

L’utilizzo di appositi apparecchi consente infatti un miglioramento decisivo del controllo glicemico e un numero inferiore di visite al pronto soccorso per ipoglicemia.

«I monitor glicemici continui sono diventati lo standard di cura per i pazienti con il diabete di tipo 1 dopo la dimostrazione che migliorano il controllo del glucosio. E ora lo stesso avviene per i pazienti con diabete di tipo 2: usando i monitor il miglioramento del controllo glicemico è stato paragonabile a quello che potrebbe verificarsi dopo l’inizio di un nuovo antidiabetico», afferma l’autore principale dello studio Andrew Karter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *