Diabete, finalmente l’insulina in pillole

Ricercatori riescono a bypassare il tratto gastrointestinale

Diabete_7035.jpg

I diabetici potrebbero dire addio alle fastidiose iniezioni di insulina. Un team di scienziati del prestigioso Massachusetts Institute of Technology ha trovato il modo di realizzare pasticche di insulina in grado di resistere all’azione dell’apparato gastrointestinale.

Di norma, i farmaci che contengono una base proteica non possono essere assunti per via orale perché prima di poter fare effetto verrebbero scomposti dal tratto gastrointestinale. Per questo motivo, i diabetici sono costretti a iniezioni quotidiane di insulina per mantenere i livelli glicemici in equilibrio.

La capsula messa a punto dagli scienziati, invece, riesce a trasportare il suo carico di insulina raggiungendo l’intestino tenue, dove si rompe rilasciando microaghi dissolvibili che aderiscono alla parete intestinale. Il farmaco viene così assorbito dal flusso sanguigno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *