Diabete nei bambini, microinfusore fondamentale

Risultati migliori nei bambini che non ne ritardano l’utilizzo

Diete_7915.jpg

L’uso del microinfusore di insulina va adottato subito nei bambini affetti da diabete di tipo 1. Se utilizzato entro 6 mesi dalla diagnosi, infatti, i risultati appaiono molto migliori rispetto ai bambini in cui viene utilizzato a 2 o 3 anni dalla diagnosi.

È la conclusione di uno studio apparso su The Lancet Child & Adolescent Health.

Lo studio ha analizzato i dati di 8.332 giovani con diabete di tipo 1 diagnosticato fra 6 mesi e 15 anni seguiti in vari centri di Germania, Austria, Svizzera e Lussemburgo.

I soggetti sono stati divisi in due gruppi: 4.004 hanno iniziato la terapia con microinfusore entro sei mesi dalla diagnosi e 4.328 coetanei al secondo o terzo anno.

Il follow up medio di 6,7 anni ha mostrato che i pazienti che avevano iniziato precocemente con l’infusore avevano una HbA1c media inferiore rispetto a chi aveva cominciato più tardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *