Diabete, qual è il tipo giusto?

A volte la diagnosi è difficile e possono esserci degli errori

Il primo ministro britannico Theresa May è affetta da diabete di tipo 1, ma per almeno un anno è stata curata come se avesse il diabete di tipo 2. Il suo non è un caso isolato.
Se è vero che la prima forma di diabete si manifesta nella maggior parte dei casi sin dall’infanzia, è altrettanto vero che in molti casi ciò non avviene e i sintomi possono confondere a tal punto i medici da costringerli a scambiare le due forme.

A evidenziare questo tipo di errore è uno studio dell’Università di Exeter pubblicato su Lancet Diabetes & Endocrinology. La ricerca si è basata sui dati relativi a 380mila persone che facevano parte del database Biobank.

Le informazioni indicano che nel 42% dei casi le persone con diabete di tipo 1 sono state diagnosticate dopo i 30 anni. Ciò avviene perché è molto difficile riconoscere e diagnosticare il diabete di tipo 1 negli adulti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *