Ecco come funziona il Prozac

Ricercatori italiani fanno luce sui meccanismi dell’antidepressivo

Varie_9661.jpg

Il Prozac non ha più segreti. Il famoso antidepressivo ha mostrato i meccanismi del suo funzionamento nel corso delle analisi svolte da un team dell’Università di Pisa guidato da Massimo Pasqualetti.

Il farmaco è stato introdotto nel mercato nel 1988, ma finora i ricercatori non sapevano esattamente perché funzionasse in caso di depressione.

La nuova ricerca, pubblicata su ACS Chemical Neuroscience, ha dimostrato per la prima volta la capacità della fluoxetina di rimodellare e riorganizzare le fibre nervose che rilasciano la serotonina nell’ippocampo.

La fluoxetina è stato il primo farmaco nella classe di composti noti come inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina ad essere approvato dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti, in altre parole si tratta di farmaci che bloccano il riassorbimento della serotonina prodotta dai nostri neuroni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *