Fuoco di Sant’Antonio, nuovo vaccino

Shingrix ottiene l’autorizzazione per la vendita

Herpes_7384.jpg

Il Fuoco di Sant’Antonio ha un nuovo vaccino disponibile. Si chiama Shingrix, è prodotto da GlaxoSmithKline e ha appena ottenuto il parere positivo del Chmp dell’Ema per l’immissione in commercio.

“Un vaccino a subunità, non contenente virus vivo, ricombinante, adiuvato, somministrato per via intramuscolare in due dosi con un intervallo da due a sei mesi tra le dosi. Il primo vaccino per l’Herpes Zoster che combina un antigene non vivo, per stimolare una risposta
immunitaria mirata, con un adiuvante specificamente disegnato per indurre una forte e sostenuta risposta immunitaria”.

Shingrix previene la nevralgia post-erpetica, la più comune e spesso dolorosa complicanza del Fuoco di Sant’Antonio.

Quest’ultimo è causato dalla riattivazione del virus della varicella, che rimane latente nell’organismo.