Huntington, lenta la progressione della malattia

Prime modificazioni cerebrali già decenni prima dei sintomi

Varie_2934.jpg

Può passare anche un quarto di secolo prima dell’insorgenza dei primi sintomi della malattia di Huntington nonostante siano in atto già da allora modificazioni cerebrali.

Lo dice uno studio pubblicato su Lancet Neurology da un team dello University College di Londra guidato da Sarah Tabrizi, che spiega:

«Vorremmo poter trattare le persone prima che la mutazione genetica che causa la malattia abbia portato a un danno funzionale. Tuttavia, finora, non era noto quando emergessero i primi segni di lesioni. Per meglio comprendere la situazione abbiamo sfruttato un test genetico in grado di misurare la predisposizione allo sviluppo della malattia».

Lo studio ha preso in esame un vasto campione di portatori di mutazione di Huntington, 64 persone con mutazione e altre 67 prive della mutazione come gruppo di controllo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.