I capelli bianchi non sono una sentenza

Studio dimostra che in alcuni casi il processo è reversibile

Capelli_11806.jpg

Per molti è il segno della vecchiaia che avanza, ma uno studio del Columbia University Medical Center di New York rivela la possibilità che il processo di ingrigimento dei capelli sia reversibile.

I capelli diventano grigi o bianchi non solo a causa dell’età ma anche per via di eventi traumatici o stressanti. Secondo i ricercatori americani, l’eliminazione della fonte di stress potrebbe ripristinare il colore originario dei capelli.

Un gruppo di volontari si è sottoposto ad analisi della capigliatura attraverso un metodo di imaging grazie al quale il team ha esaminato la pigmentazione dalla base alla punta dei capelli.

I capelli iniziano a crescere nella parte inferiore di un follicolo pilifero dell’epidermide. In età giovanile, i capelli acquisiscono il loro colore dai melanociti, i pigmenti prodotti dalle cellule del follicolo pilifero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.