Il Covid è anche una questione di genere

Più rischio per gli uomini che si infettano

Varie_1584.jpg

Più pericoloso per gli uomini che per le donne. È quanto emerge da uno studio che ha indagato la risposta di genere all’infezione da Sars-CoV-2, pubblicandone i dettagli sulla rivista Communications Medicine.

Lo studio, condotto da Kuan-lin Huang della Icahn School of Medicine at Mount Sinai, a New York, ha analizzato i dati di due gruppi di pazienti (4.930 e 1.645) ricoverati in ospedali di New York a inizio e fine 2020.

I dati indicano che in assenza di fattori di rischio pregressi come l’obesità, gli uomini rischiano di più, evidenziando una mortalità più alta e maggior rischio di finire in terapia intensiva.

Un uomo su 4 accusa ipossia, deficit di ossigeno nel corpo, contro una donna su 5. Se esiste una condizione di obesità, invece, la situazione si capovolge. In questo caso le donne rischiano più degli uomini di andare incontro a complicanze e terapia intensiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *