Il diabete può predire l’insufficienza cardiaca

Fattore di rischio indipendente per lo sviluppo della malattia

Varie_5127.jpg

Il solo diabete mellito può rappresentare un fattore di rischio indipendente per lo sviluppo dell’insufficienza cardiaca (HF).

Lo rivela uno studio pubblicato su Mayo Clinic Proceedings da un team dell’omonima clinica diretto da Michael Klajda, che spiega: «In questo studio, abbiamo anche dimostrato che i partecipanti con DM, anche in assenza di disfunzione diastolica, hanno maggiori probabilità di quelli senza DM di sviluppare HF».

Era già noto che il diabete fosse associato alle malattie cardiovascolari, ma il legame preciso con l’insufficienza cardiaca è difficile da determinare. Anche la compresenza di coronaropatie e ipertensione nei pazienti diabetici spesso rende difficile l’incidenza dell’insufficienza cardiaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.