Il tai chi aiuta contro l’obesità

Ideale per le persone con mobilità ridotta

Sport_3844.jpg

Non è sempre necessario sbuffare e sudare per perdere i chili di troppo accumulati nel corso degli anni. Uno studio pubblicato su Annals of Internal Medicine da un team dell’Università di Hong Kong rivela l’efficacia anche di pratiche più “rilassanti” come il tai chi, l’antica disciplina cinese a metà fra arte marziale e meditazione.

Allo studio hanno partecipato oltre 500 adulti con oltre 50 anni e obesità di tipo centrale, ovvero con grasso accumulato prevalentemente sulla pancia. Un tipo di ingrassamento associato a maggiori probabilità di sviluppo della sindrome metabolica.

I ricercatori hanno voluto verificare l’efficacia dimagrante del tai chi, pratica molto indicata soprattutto per i più anziani con problemi di mobilità o poca propensione all’attività fisica. La disciplina infatti prevede movimenti lenti, fluidi e costanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *