Johnson & Johnson, aumento del rischio di Guillain-Barré

Avvertenza sulla possibilità di sviluppare la malattia neurologica

Varie_4611.jpg

Il vaccino di Johnson & Johnson – sviluppato in realtà dalla controllata Janssen – è associato a un lieve aumento del rischio di insorgenza della sindrome di Guillain-Barré, una rara malattia neurologica.

La Food and Drug Administration ha deciso negli Stati Uniti di includere nel foglietto illustrativo un’avvertenza sul possibile rischio. Il sistema di monitoraggio degli eventi avversi dopo il vaccino ha verificato la presenza di 100 casi sospetti di Guillain-Barré circa 2 settimane dopo la vaccinazione, soprattutto fra gli uomini sopra i 50 anni.

Rispetto al numero di casi attesi nella popolazione, quello fatto registrare tra i vaccinati sarebbe superiore dalle 3 alle 5 volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *