La vasectomia e il cancro alla prostata

Una ricerca smentisce il nesso, un’altra lo conferma

Tumore alla prostata_12921.jpg

Una metanalisi apparsa su Jama Internal Medicine riabilita l’utilizzo della vasectomia come pratica contraccettiva a lungo termine. Secondo i ricercatori della Mayo Clinic di Rochester, la tecnica non può essere associata a un aumento del rischio di cancro alla prostata, come invece sostengono alcuni studi.
Le conclusioni di queste ricerche hanno contribuito a una sottoutilizzazione della tecnica, dal momento che soltanto il 10 per cento delle coppie negli Stati Uniti si affida alla vasectomia come pratica contraccettiva.
«Nonostante tre decenni di studio, resta in corso un dibattito sulla questione se la vasectomia sia associata al cancro alla prostata. Abbiamo con questo lavoro voluto determinare se esista o meno questa associazione», spiega Bimal Bhindi, autore principale dello studio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.