Leucemia linfatica cronica, efficace ibrutinib

Confermate sicurezza ed efficacia del farmaco

Leucemia_13739.jpg

Sono numerosi e interessanti i nuovi dati relativi a ibrutinib, il primo antitumorale orale della classe degli inibitori della tirosin-chinasi di Bruton (BTK) per il trattamento di pazienti adulti con leucemia linfatica cronica (LLC), presentati da Janssen al congresso 2020 dell’American Society of Hematology (ASH).

L’analisi integrata di due studi (REASONATE-2 e iLLUMINATE) con un follow-up a lungo termine a 79 mesi, ha mostrato risultati comparabili nella sopravvivenza libera da progressione (PFS) e nei tassi di risposta complessiva (ORR), tanto in pazienti con caratteristiche di alto rischio genomico, quali delezione di 17p o mutazione di TP53 o mutazione di BIRC3, quanto in pazienti privi di tali caratteristiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *