Linfoma follicolare, trattamento con CAR-T

Al San Raffaele il primo trattamento in Italia

Linfoma_8525.jpg

Per la prima volta in Italia un paziente affetto da linfoma follicolare refrattario alle terapie convenzionali è stato trattato con le cellule CAR-T anti-CD19, una terapia cellulare avanzata che si basa sull’ingegnerizzazione dei linfociti T del paziente per aiutarli a riconoscere e aggredire le cellule tumorali.

Il trattamento, parte del trial clinico internazionale e multicentrico ELARA sponsorizzato da Novartis, è stato somministrato presso l’IRCCS Ospedale San Raffaele – centro coordinatore dello studio in Italia – sotto la guida del dottor Andrés J. M. Ferreri, responsabile dell’Unità Linfomi, e del professor Fabio Ciceri, primario dell’Unità di Oncoematologia e Trapianto di Midollo Osseo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *