L’inquinamento aumenta il rischio di epilessia

Crisi epilettiche più frequenti con concentrazioni elevate di CO

Epilessia_11438.jpg

L’inquinamento atmosferico aumenterebbe il rischio di soffrire di convulsioni epilettiche. A dirlo è uno studio pubblicato su Epilepsia da un team dell’Università di Melbourne coordinato da Zhuying Chen, che spiega: «I nostri risultati suggeriscono che le persone con epilessia dovrebbero evitare un’elevata esposizione al CO per ridurre il potenziale rischio di convulsioni».
Gli scienziati hanno utilizzato due set indipendenti di dati, lo studio NeuroVista (NV) e il diario delle crisi di Seer App (SD). Gli esperti hanno raccolto dati sulle concentrazioni orarie di CO all’aperto, biossido di azoto (NO2), particolato con diametro ≤10 μm (PM10), ozono (O3) e biossido di zolfo (SO2), e sottolineano che tutte le concentrazioni giornaliere di CO e SO2 e almeno il 95% delle concentrazioni giornaliere di NO2, O3 e PM10 rientravano negli standard di qualità dell’aria australiani. …  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | epilessia, crisi, inquinamento,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.