L’intelligenza artificiale può diagnosticare il coronavirus

Strumento utile per velocizzare la diagnosi e avviare le cure

Varie_7676.jpg

Tamponi e Tac rimarranno le risorse principali per offrire un quadro diagnostico chiaro ai medici impegnati nella lotta al nuovo coronavirus.

Tuttavia, presto potrebbe affiancarsi anche l’intelligenza artificiale grazie all’idea di uno spin-off della Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia (DeepTrace Technologies) con altri ricercatori di diversi istituti (Università di Milano Bicocca e Statale, Cnr, Policlinico San Donato e ospedale San Gerardo di Monza).

Gli scienziati hanno sperimentato un procedimento per riconoscere la polmonite interstiziale causata da Sars-Cov-2 basandosi su una radiografia digitale. L’intelligenza artificiale si è dimostrata in grado di distinguere i pazienti affetti da coronavirus da quelli con sintomi simili ma non colpiti dall’infezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *